VENAFRO – “Baraccati”, l’ex assessore Atella: “Grazie a Petraroia finalmente qualcosa si muove”

Banca di credito cooperativo Isernia
Smaltimenti Sud
pasta La Molisana
eventi tenuta santa cristina venafro
ristorante il monsignore venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro

VENAFRO – Dopo i “silenzi assordanti” delle istituzioni locali, provinciali e regionali e le colpevoli assenze praticamente di tutti gli organismi preposti  -silenzi ed assenze protrattisi un anno intero (sabato prossimo 17 gennaio sarà esattamente un anno che la coppia vive tra quattro lamiere)- , finalmente qualcosa prende a muoversi riguardo alla vicenda de “I Baraccati” di Venafro.

L’assessore regionale alle politiche sociali, Michele Petraroia, appena  raggiunto dal telegramma della coppia venafrana perché sabato prossimo stia personalmente dinanzi alla loro baracca al Campaglione in modo da rendersi conto dal vivo della loro impossibile situazione abitativa, ha sollecitato l’Ambito Territoriale di Zona del Comune di Venafro, nella persona della dr. Anna Cascardi, Segreteria dello stesso ente locale, “ad attivare ogni iniziativa amministrativa in concerto coi Servizi Sociali del Comune (rappresentati dal sindaco Sorbo) -scrive il titolare delle Politiche Sociali della Regione Molise- sull’emergenza abitativa dei coniugi Pasquale Palombo e Paola Monti di Venafro”.

Il prosieguo del testo di Petraroia : “La Direzione dell’Area Terza (avv. De Lisio) ed il Servizio per le Politiche Sociali dell’Assessorato Regionale delle Politiche Sociali (dr. Colavita), già attivati con nota del 28.10.2014 (perché da allora niente e nessuno è intervenuto, ndc ?), seguiranno l’iter procedurale della proposta avanzata dall’Ambito Territoriale di Zona di Venafro (dr. Cascardi), in raccordo con la Direzione dell’Area Quarta dell’Assessorato Regionale delle Politiche Sociali per la Casa (dr. Cocozza), la Provincia (Sig. Brasiello) ed il Prefetto d’Isernia (dr. Piritore)”.

Finalmente quindi, grazie a Petraroia, viene alzato ufficialmente il coperchio sulla delicata vicenda abitativa di Paola e Pasquale, “I Baraccati” di Venafro, che da un anno esatto vanno chiedendo un’unica cosa : un alloggio popolare a Venafro, assegnato loro in via straordinaria data l’emergenza in atto e nelle more delle procedure per l’assegnazione definitiva.

“Anche perché -aveva “sbottato”, spazientito, Pasquale giorni addietro- vorremmo sapere chi a Venafro sta peggio di noi e come tale con diritto di precedenza ad un alloggio popolare, diritto che a noi continua a non esserci riconosciuto nonostante che di notte tra queste lamiere nell’oliveto del Campaglione si sfiorino i 10° sotto zero, che siamo privi di wc ed energia elettrica e che mia moglie sia invalida e cieca civile”.

Ci si chiede : é iniziata la settimana buona e fortunata per Paola e Pasquale, vista la lettera alle diverse Aree regionali, alle Politiche Abitative, a quelle Sociali, agli Ambiti Territoriali, alla Provincia ed al Prefetto d’Isernia, istituzioni, sedi ed uffici pubblici che a questo punto devono responsabilmente assumere iniziative ed impegni pro “Baraccati” ? L’opinione pubblica regionale confida decisamente nella risposta affermativa ! Intanto si aspetta sabato prossimo per il tanto atteso incontro di Paola e Pasquale con l’assessore Petraroia, dinanzi alla baracca nell’uliveto del Campaglione.

Tonino Atella

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
Futuro Molise
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone di caprio
Maison Du Café Venafro
panettone artigianele natale di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
colacem
panettone artigianele natale di caprio
panettone di caprio
Futuro Molise
Maison Du Café Venafro

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: