CAMPOBASSO – Carsic, in Regione intesa ritrovata tra azienda, dipendenti e sindacati

Smaltimenti Sud
mama caffè bar venafro
pasta La Molisana
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
vaccino salva vita

CAMPOBASSO – Intesa ritrovata al tavolo regioinale tra proprietà del Carsic, lavoratori e sindacati su questioni fondanti quali mobilità e pagamento arretrati. In effetti l’istituto, per le più volte dichiarate difficoltà economiche a causa del mancato adeguamento da parte della Regione Molise della retta di ricovero ferma ai primi del terzo millennio, è in debito dallo scorso mese di settembre, ossia quattro mensilità più tredicesima.

E sempre l’Istituto di via Garibaldi da tempo parla di mobilità per 33 lavoratori all’indomani della contrazione del numero dei ricoverati e quindi della necessità di un numero ridotto di dipendenti. Sul tema mobilità le parti si sono incontrate ieri l’altro alla Regione Molise e in tale sede è stata ritiratala dall’azienda la mobilità per 33 lavoratori, che possono così tirare un grosso sospiro di sollievo.

Su tale questione il sindacato era stato sin dall’inizio irremovibile chiedendone il ritiro in toto e finalmente si è addivenuti a tanto, presso la sede dell’assessorato regionale preposto. La proprietà ha condiviso le preoccupazioni dei lavoratori in materia del reperimento dell’occupazione altrove ed ha finito per accettare la proposta sindacale, decidendo per il ritiro della mobilità.

L’altro argomento, il pagamento degli arretrati, non era in agenda al tavolo regionale ma ugualmente la proprietà dell’Istituto venafrano ha fatto intravedere spiragli positivi nell’immediato futuro, grazie all’aumento Istat di 20 euro della retta di ricovero appena avallata dal Tar ed al prossimo conguaglio annuo del 20% dei pagamenti da parte dell’Asrem regionale, fondi che una volta incassati consentiranno di corrispondere parte degli arretrati, fermo restando il programma del Centro di via Garibaldi di risolvere in toto il problema pagamento/arretrati nell’immediato futuro una volta riassestati i conti aziendali.

Intesa ritrovata, quindi, all’Istituto che accoglie 120 ricoverati di Molise ed altre regioni del centro Italia e che da lavoro a 105 addetti, risultando sotto il profilo occupazionale la più consistente azienda della città e come tale da salvaguardare, ovviamente continuando ad ospitarla a Venafro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: