VENAFRO – Domenica prossima, 25 gennaio, la “Giornata della Memoria” dell’associazione “Agorà”

Boschi e giardini di Emanuele Grande
La Molisana Natale plastica
mama caffè bar venafro
Smaltimenti Sud

VENAFRO – E’ in programma per domenica prossima, 25 gennaio, la “Giornata della Memoria” del’Associazione culturale “Agorà”. Al riguardo pubblichiamo la nota pervenuta alla nostra redazione:

“Vorremmo segnalare un evento culturale che si terrà a Venafro il prossimo 25 gennaio, presso il Castello Pandone. Da sempre, la  piazza, cui si richiama il nome della nostra associazione, è  locus civicus e, pertanto, luogo in cui la comunità fa memoria del proprio passato. Così, in quest’anno in cui ricorrono il sessantesimo anniversario dalla Liberazione e i cento anni dall’ingresso nella grande guerra dell’Italia,  Agorà ha avvertito la necessità di ripensare ciò che è stato, come invito a non dimenticare e ammonimento a non ricadere nella spirale dell’odio.

L’evento, che avrà inizio alle ore 16 e 30, ospiterà la giornalista Annalisa Venditti, già docente presso la Pontificia Università Urbaniana di Roma, nonché collaboratrice di diverse testate e autrice di trasmissioni Rai. La Dottoressa Venditti presenterà a Venafro il suo lavoro dal titolo  “La Voce di San Gerardo”, dedicato ai militari italiani internati nei campi di concentramento all’indomani dell’Otto Settembre. La giornalista sarà affiancata dalla Prof.ssa Assunta Prezioso e dal Dott. Mirza Mehemedovic’, amici carissimi della nostra Associazione, i quali apporteranno al tema un prezioso contributo”.

Ass. Agorà – Idee in movimento
www.agoraideeinmovimento.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittermail
Aldo Patriciello, Lega, Europee

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram
Aldo Patriciello, Lega, Europee

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

aziende in molise »

Agrifer Pozzilli
Edilnuova Pozzilli
fabrizio siravo assicurazioni
Esco Fiat Lux Scarabeo
Bar il Centrale Venafro
error: