VENAFRO – Scandalo Pia Unione, Atella intervista Giannini: “Da rifondare negli uomini e nei principi istituzionali”

Smaltimenti Sud
mama caffè bar venafro
Boschi e giardini di Emanuele Grande
La Molisana Natale plastica

VENAFRO – Voce autorevole e di fortissimo dissenso sulle vicende ultime della Fondazione Pia Unione di Venafro, di cui il Presidente Di Laura Frattura ha appena sospeso l’esecutività del nuovo statuto varato dal ristrettissimo consiglio di amministrazione al fine di fare chiarezza e luce su quanto in atto nell’ente.  La voce é quella dell’ex Presidente della Fondazione, prof. Mario Giannini, dimessosi nel recente passato da Presidente e quindi da Consigliere -spiega l’interessato- una volta ritrovatosi nell’impossibilità di proseguire ed attuare i principi e le finalità istituzionali della Fondazione. Prof. Giannini, come giudica l’attuale situazione della Fondazione ? “Trattasi di una situazione amministrativa completamente negativa -afferma l’ex Presidente della Pia Unione- perché ci si preoccupa più di restare nella conduzione amministrativa della Fondazione il più a lungo possibile, piuttosto che di dedicarsi alle effettive prospettive dell’ente. Quanto appena messo in atto dal consiglio di amministrazione, ed al momento congelato dal Presidente Di Laura Frattura, altro non è stato che un evidente tentativo di abuso di potere. Bene ha fatto perciò il Presidente della Giunta Regionale a sospenderne l’esecutività per vederci meglio”. Perché all’epoca decise di dimettersi da Presidente, lasciando successivamente anche da consigliere ? “Premesso che non ho mai avuto interessi di natura personale, -aggiunge Giannini- non ho conosciuto problemi o remore di sorta quando ho deciso di mollare risultando condizionata l’attività amministrativa della Fondazione. Ho fatto tranquillamente un passo indietro, concedendo ad altri la gestione della Pia Unione non riuscendo ad attuare i principi amministrativi propostimi alla luce delle finalità istituzionali della Fondazione”. Quali a suo dire dovrebbero essere tali finalità ? “Intervenire nei casi di estremo disagio e necessità operando nel sociale con oculatezza ed avvedutezza, stanti i lasciti privati alla Fondazione. Personalmente avevo avviato l’iter per la costituzione di cinque centri sociali a Venafro da mettere a disposizione della collettività cittadina e soprattutto per la costruzione della Casa di Riposo per Anziani, realizzazioni successivamente venute meno essendo subentrati fattori diversi dagli originari. E’ stato esattamente allora che decisi di mollare concedendo ad altri di condurre la Pia Unione. Oggi avviene tutt’altro e la cosa lascia perplessi e contrariati. Io chiedo solo che non si stravolgano finalità e storia della Fondazione, ma che si torni ai principi istituzionali dettagliatamente fissati nella trasformazione e nel passaggio dall’Ipab alla Fondazione Pia Unione”. Quale l’attuale patrimonio monetario, immobiliare e terriero della Pia Unione di Venafro ? “E’ assai consistente -spiega l’ex amministratore- da quanto mi risulta. La Fondazione infatti, nonostante le aste per la vendita dei terreni, ne possiede ancora in buona quantità, così come è proprietaria di diversi immobili, nonché delle Chiese della SS Annunziata e di San Sebastiano. In cassa infine ci dovrebbero essere qualcosa come 2 milioni ed oltre di euro, i ricavati delle vendite dei terreni non più utilizzati dopo la mancata costruzione della Casa di Riposo per Anziani”. Alla luce di siffatto patrimonio, come spiega l’impossibile stato strutturale della Chiesa San Sebastiano, che la Fondazione non si decide a risanare nonostante ne sia proprietaria ? “Evidentemente -chiude l’ex presidente Giannini- prevalgono altri principi, come dicevo all’inizio. Torno perciò a sollecitare comportamenti diversi e più in linea con le finalità istituzionali della Fondazione”.

Tonino Atella

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittermail

Fascicolo Sanitario Elettronico »

Fascicolo Sanitario Elettronico
Aldo De Benedittis  comunali Campobasso
Aldo Patriciello, Lega, Europee

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Fascicolo Sanitario Elettronico »

Fascicolo Sanitario Elettronico
Aldo Patriciello, Lega, Europee
Aldo De Benedittis  comunali Campobasso

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

aziende in molise »

Agrifer Pozzilli
Bar il Centrale Venafro
Esco Fiat Lux Scarabeo
Edilnuova Pozzilli
fabrizio siravo assicurazioni
error: