POZZILLI – Sorpresi a rubare rame alla Fonderghisa, marito e moglie in manette

ristorante il monsignore venafro
DR F35 Promozione
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
eventi tenuta santa cristina venafro
Smaltimenti Sud
DR 5.0 Promozione
Maison Du Café Venafro
pasta La Molisana

POZZILLI – Domenica 8 febbraio – Ore 8.36 – I militari dell’Arma li hanno colti sul fatto mentre, nottetempo, stavano “razziando” la già ripetutamente “depredata” Fonderghisa di Pozzilli. I due ladri di rame, risultati poi essere marito e moglie di origini partenopee, sono stati tratti in arresto in flagranza di reato dai Carabinieri del Radiomobile di Venafro. Saranno processati per direttissima.

 

AGGIORNAMENTO – Ore 10.49 – Al riguardo il Comando Provinciale dell’Arma ha appena diffuso il seguente comunicato:

Continuano senza sosta in tutto il territorio della provincia di Isernia le attività dei Carabinieri per contrastare qualsiasi forma di criminalità. La notte scorsa, presso la Fonderghisa di Pozzilli, Militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Venafro,  hanno sorpreso una coppia di pregiudicati che dopo aver divelto la recinzione dell’area industriale dove sono ubicati gli opifici, stavano asportando un rilevante quantitativo di rame e altra merce.   I due alla vista dei Carabinieri hanno tentato un’inutile fuga venendo immediatamente bloccati. P.F.,  34enne e la sua compagna C.V. 30enne,  entrambi di Napoli, con numerosi precedenti di reato a loro carico,  sono stati arrestati in flagranza per il reato di furto aggravato e trasferiti rispettivamente presso la Casa Circondariale di Isernia ed il Carcere Femminile di Chieti. Tutta la refurtiva è stata recuperata e restituita ai legittimi proprietari. Sotto sequestro anche un furgone e vari arnesi atti allo scasso utilizzati per commettere il “colpo”. Le indagini continuano per accertare se i due siano coinvolti in altri furti commessi nella provincia di Isernia così come nei territori dell’Alto Casertano e del Napoletano. I controlli dei Carabinieri nelle ultime ore sono stati ulteriormente intensificati su Isernia e su gran parte del territorio della Provincia, con l’impiego dei Militari delle Stazioni e dei N.O.Rm. delle Compagnie di Isernia, Venafro e Agnone, affiancati dal personale del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale.  Accertamenti sono stati eseguiti su ottanta veicoli e identificate centocinque persone, numerose le perquisizioni a carico di persone sospette.

Capitano Salvatore Vitiello

 

cubic

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

panettone artigianele natale di caprio
Futuro Molise
colacem
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

Futuro Molise
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone di caprio
colacem
panettone artigianele natale di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: