VENAFRO – In fiamme il contatore comunale, momenti di terrore e fuggi fuggi generale

Smaltimenti Sud
mama caffè bar venafro
La Molisana Natale plastica
Boschi e giardini di Emanuele Grande

VENAFRO – Probabilmente un corto circuito la causa del rogo che ha letteralmente liquefatto il contatore Enel di Palazzo Cimorelli. Lo sprigionarsi delle fiamme e l’odore acre della gomma bruciata hanno indotto un fuggi fuggi generale dal palazzo comunale. Sul posto stanno operando i tecnici dell’Enel, nel tentativo di riparare il guasto e ripristinare condizioni di operatività negli uffici dell’Ente.

Intanto, per disposizione del segretario comunale Anna Cascardi, il servizio protocollo ha conservato la piena efficienza, seppure temporaneamente spostato presso la sede del settore “Lavori Pubblici” di Palazzo Armieri. Sempre grazie al momentaneo trasferimento presso Palazzo Armieri, anche altri “sportelli” risultano operativi.

Alcuni dipendenti dell’Ente, tuttavia, hanno preferito tornarsene a casa. Una donna si sarebbe vista costretta a ricorrere alle cure del pronto soccorso. Nei giorni scorsi, qualcuno, avendo avvertito l’odore della gomma bruciata, aveva inutilmente lanciato l’allarme.

Angelo Bucci

Il palazzo municipale di Venafro

Il palazzo municipale di Venafro

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittermail
Aldo Patriciello, Lega, Europee

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram
Aldo Patriciello, Lega, Europee

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

aziende in molise »

fabrizio siravo assicurazioni
Agrifer Pozzilli
Esco Fiat Lux Scarabeo
Bar il Centrale Venafro
Edilnuova Pozzilli
error: