CAMPOBASSO – Polemica infinita Regione – Atm, interviene il consigliere Cavaliere di Forza Italia: “Si ponga fine all’incresciosa situazione”

Assicurazioni Fabrizio Siravo
franchitti interiors
Black&berries Venafro
Pubblicità Molise Network

CAMPOBASSO. “La polemica Regione Molise – Atm, tornata nelle ultime ore di attualità a colpi di comunicati sui media, crea un certo sconforto tra i cittadini e contribuisce ad alimentare un clima di diffidenza nei confronti delle istituzioni”. E’ ciò che dichiara Nicola Cavaliere, consigliere regionale di Forza Italia.

“Purtroppo – prosegue Cavaliere – questa telenovela dura ormai da oltre un anno e mette a serio repentaglio la pazienza di tutti quegli utenti che utilizzano questo servizio per giungere a lavoro (spesso fuori regione) o a scuola, utenti che hanno ben poco interesse (come del resto la stragrande maggioranza dell’opinione pubblica) di scoprire chi alla fine abbia davvero torto o ragione, ma subiscono sulle loro teste una diatriba incomprensibile senza sapere se domattina il servizio sarà attivo o meno, se riusciranno comunque a raggiungere l’azienda in cui sono occupati o se questa sorta di infinito teatrino possa portare all’improvvisa cancellazione del servizio, con tutte le drammatiche conseguenze annesse”.

“Il problema – afferma l’esponente azzurro di Palazzo Moffa – è che al di sotto di questo braccio di ferro politico e mediatico esistono persone in carne d’ossa che meritano rispetto e che invece sono relegate ai margini di una polemica che crea solo inquietudine”.

“Pertanto – conclude Nicola Cavaliere – non posso che invitare la Regione a porre fine una volta per tutte a questa situazione incresciosa e a trovare in tempi rapidi soluzioni vere e durature, lo deve soprattutto a quei molisani che non meritano di vivere in questo stato di perenne incertezza”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

PUBBLICITA’ »

Colacem
franchitti interiors

Resta aggiornato »

Pubblicità »

Pubblicità »

PUBBLICITA’ »

Colacem
franchitti interiors

Resta aggiornato »

Pubblicità »

Pubblicità »

error: