VENAFRO – Tonino Atella: “Tra stranieri e mendicanti la nostra città sta cambiando radicalmente”

ristorante il monsignore venafro
eventi tenuta santa cristina venafro
Maison Du Café Venafro
Smaltimenti Sud
pasta La Molisana
faga gioielli venafro isernia cassino
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
sanificazione disinfezione pulizia venafro isernia

VENAFRO – Un cambiamento radicale, sotto gli occhi di tutti, ma che la gran parte dei venafrani continua a far finta di non notare, passando oltre. In effetti Venafro sta cambiando ed anche parecchio in abitudini, frequentazioni di personaggi di vario tipo, di provenienze e nazionalità diverse, in comportamenti e in sistemi di vita, sempre ed esclusivamente ad opera di persone non del posto.

Una trasformazione radicale, quella in atto, che deve far riflettere. Vediamo  allora da vicino cosa sta avvenendo nel tessuto sociale e nelle abitudini cittadine, per testimoniare i mutamenti in itinere. Un tempo, parliamo di qualche decennio addietro, dinanzi ad un tabacchino di “Porta Nova”, popoloso rione tipico del centro storico, s’incontravano e s’intrattenevano a parlare di sera ortolani, contadini, operai, artigiani ed agricoltori venafrani. Dopo la giornata di lavoro costoro raggiungevano “Porta Nova” ed il citato esercizio commerciale per incontrarsi, parlare e raccontarsi di tutto. Era un bel momento di socializzazione tra venafrani di mestieri diversi.

Oggi è tutto cambiato ed il mutamento dei personaggi e delle abitudini appare radicale : niente più incontri serali a “Porta Nova” di agricoltori, ortolani, operai del posto, bensì ritrovo di giovani indiani e di altri orientali che lavorano in aziende zootecniche della pianura e che per il relax serale amano ritrovarsi nei pressi di quello stesso tabacchino un tempo meta di lavoratori venafrani.

Spostiamoci dinanzi a supermercati e maximarket della città ; qui troviamo qualche giovane centroafricano, probabilmente ospite di strutture recettive dell’isernino, che elemosina tendendo il berretto toltosi dalla testa. Chiudiamo coi personaggi che quasi tutte le mattine sono presenti dinanzi ai cancelli d’ingresso del SS Rosario : trattasi in genere di campani, che vendono di tutto o chiedono una firma a sostegno di una determinata iniziativa, sempre allo scopo di ricavare qualche euro. Ecco così è cambiato e continua a cambiare Venafro. Trasformazioni positive?

Tonino Atella

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
panettone artigianele natale di caprio
venafro farmaciadelcorso glutenfree
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
panettone di caprio
venafro farmaciadelcorso glutenfree
panettone artigianele natale di caprio
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: