ISERNIA – Simula di essere stato vittima di una rapina, denunciato cittadino albanese

La Molisana Natale plastica
Smaltimenti Sud
mama caffè bar venafro
Boschi e giardini di Emanuele Grande

ISERNIA – Aveva denunciato di essere rimasto vittima di una rapina da parte di due sconosciuti nel mese di settembre dello scorso anno. Un cittadino albanese, 28enne, residente a Vairano Patenora nel casertano, impiegato in qualità di corriere in una ditta, si era recato presso la caserma di Venafro asserendo che era stato aggredito da due persone che gli avevano sottratto un “modem” che doveva consegnare ad un privato. Le indagini meticolose dei militari della locale Stazione, attraverso alcune testimonianze e verifiche eseguite mediante il monitoraggio del traffico telefonico, hanno portato dopo alcuni mesi ad accertare che quanto denunciato dal corriere era completamente falso. Il 28enne per giustificarsi con la ditta, in quanto aveva smarrito la merce da consegnare, si era inventato la storia della rapina. Per lui è scattata così una denuncia alla competente Autorità Giudiziaria per simulazione di reato.

Ad Isernia invece, un 35enne del posto, è stato denunciato poiché non ha ottemperato ad un provvedimento in materia di affidamento dei figli minori avuti con l’ex coniuge, una 34enne di Napoli, così come disposto dalla competente Autorità Giudiziaria.

Nelle ultime ore sono stati inoltre intensificati i controlli su tutte le persone attualmente sottoposte agli arresti domiciliari o a misure di sicurezza e di prevenzione, istituiti posti di blocco lungo le arterie principali dell’intera provincia, con particolare attenzione a quelle che collegano la provincia di Isernia con i comuni dell’alto casertano, tra i quali Gallo Matese, Capriati al Volturno, Ciorlano, Letino, Presenzano.

Durante tali controlli sono stati eseguiti accertamenti su novanta veicoli in transito e identificate centodieci persone, tra conducenti e passeggeri, nei casi sospetti sono state eseguite perquisizioni per la ricerca di armi, droga e refurtiva. Contestate quindici violazioni alle norme del Codice della strada e sottoposti a sequestro quattro veicoli privi di copertura assicurativa.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittermail
Aldo Patriciello, Lega, Europee

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram
Aldo Patriciello, Lega, Europee

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

aziende in molise »

Agrifer Pozzilli
fabrizio siravo assicurazioni
Bar il Centrale Venafro
Edilnuova Pozzilli
Esco Fiat Lux Scarabeo
error: