CRONACA – Colti sul fatto mentre rubano in un negozio, tre minorenni chiedono un selfie ai poliziotti “in ricordo della prima denuncia”

Smaltimenti Sud
mama caffè bar venafro
pasta La Molisana
stampa digitale pubblicità black&barry venafro

CRONACA – L’episodio, sconfortante riscontro dell’assoluto degrado morale nel cui contesto si sono “forgiate” le ultime generazioni, dovrebbe indurre a serie riflessioni circa il futuro prossimo dell’Occidente. Lo riportiamo integralmente, riprendendolo da milano.repubblica.it:

Un quindicenne e due quattordicenni sono stati denunciati a piede libero dalla polizia dopo essere stati sorpresi a rubare abiti in un negozio nel centro di Busto Arsizio (Varese). Una volta in commissariato, dove è emerso che avevano commesso altri furti, gli è stato spiegato che sarebbero stati denunciati. E invece di preoccuparsi, i ragazzini hanno chiesto ai poliziotti di fare un selfie con loro in ricordo della prima denuncia.

E’ la stessa polizia a rivelare l’episodio, spiegando che intorno alle 14.30 l’equipaggio di una volante è intervenuto nel negozio di abbigliamento su richiesta dei commessi che “avevano sorpreso i tre ragazzi stranieri, da tempo residenti con le famiglie in comuni della Valle Olona, mentre tentavano di allontanarsi con alcuni capi asportati dagli scaffali”.

Uno dei tre, bloccato da una commessa, si era liberato con uno spintone ed era fuggito indossando sotto i vestiti una maglietta dalla quale aveva strappato la placca antitaccheggio. I poliziotti hanno quindi identificato gli altri due e scoperto che a loro volta indossavano sotto i giubbotti magliette rubate poco prima e che uno aveva rubato anche un paio di pantaloni.

Sempre secondo quanto riferito dalla polizia, gli agenti della volante hanno recuperato poco dopo gli zaini lasciati nelle vicinanze dai due ragazzini appena identificati e dai quali sono saltati fuori “un giubbotto rubato dallo stesso negozio alcuni giorni prima, merendine e un test di gravidanza rubati poco prima in un supermercato”. Le indicazioni fornite dai due sul complice fuggito hanno permesso di identificarlo e di convincerlo a presentarsi in commissariato con il maltolto.

Alla notizia che sarebbero stati denunciati alla Procura per i minorenni per furto e, quello che era scappato anche per rapina impropria, i poliziotti si sono sentiti rivolgere la richiesta, naturalmente respinta, del selfie celebrativo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail
NOTIFICA PER PUBBLICI PROCLAMI in ottemperanza alle ordinanze del TAR Molise nn. 162/2020 e 88/2021, rese nel giudizio N.R.G. 186/2020

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

NOTIFICA PER PUBBLICI PROCLAMI in ottemperanza alle ordinanze del TAR Molise nn. 162/2020 e 88/2021, rese nel giudizio N.R.G. 186/2020

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: