CAMPOBASSO – Risolta la vertenza dei centri per l’impiego: sostegno ai non autosufficienti e misure in favore dei disagiati

eventi tenuta santa cristina venafro
Smaltimenti Sud
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
ristorante il monsignore venafro
pasta La Molisana
faga gioielli venafro isernia cassino

CAMPOBASSO – Nella seduta della Giunta Regionale del 20 marzo scorso è stato conferito incarico agli avvocati della Regione Molise, Claudia Angiolini e Antonio Galasso, per costituirsi innanzi alla Corte Costituzionale e resistere in giudizio sulla richiesta di abrogazione dell’art.6 della legge n.25 del 22.12.2014 sull’assestamento del bilancio 2014.

Oltre a diversi provvedimenti inerenti il sostegno alle attività turistiche e culturali, e a diversi atti di promozione di misure in favore dell’agricoltura e a tutela dell’ambiente, la Giunta Regionale ha adottato la delibera per 550 mila euro con cui si autorizzano le Province di Isernia e Campobasso a garantire la funzionalità dei Centri per l’Impiego per il 2015 nelle more dell’entrata in vigore del JOBS ACT e dell’istituzione dell’Agenzia Nazionale dell’Occupazione che subentrerà nella gestione delle politiche attive per il lavoro attraverso l’emanazione di uno specifico decreto attuativo della Legge n. 183/2014.

Con questo provvedimento la Regione impegna i residui del Fondo Sociale Europeo per consentire alle Province di coprire i costi per i n.59 dipendenti a tempo determinato dal 01.09.2015 al 15.12.2015, termine ultimo in base ai regolamenti comunitari per rendicontare e certificare la spesa. Grazie ad una soluzione tecnica individuata di concerto con il Ministero del Lavoro è stato possibile mettere in sicurezza l’ordinaria funzionalità dei Centri per l’Impiego senza causare penalizzazioni all’utenza in una fase molto complessa e senza arrecare disagi agli operatori impegnati nell’espletamento del servizio.

La Giunta Regionale con altre Delibere ha accolto la sollecitazione di alcune famiglie di disabili e ha autorizzato gli Ambiti Territoriali di Zona a prevedere il prosieguo dell’erogazione dell’indennità per la non autosufficienza direttamente ai pazienti, con la facoltà da parte degli stessi di poter optare per un’implementazione del servizio di assistenza socio-sanitaria di sollievo tesa ad alleviare le sofferenze del disabile e ad includerlo e integrarlo attraverso percorsi terapeutici, socio-assistenziali e fisioterapici.

Nella stragrande maggioranza delle regioni italiane le associazioni dei disabili e le loro famiglie sollecitano i Piani Sociali di Zona, i Comuni, le Aziende Sanitarie, gli Uffici Scolastici e le Regioni ad attivare misure di integrazione in favore del paziente incentivando i percorsi di inclusione alla cittadinanza più che la monetizzazione della disabilità.

Aggiungere altre somme agli assegni di inabilità, alle indennità di accompagnamento e alle pensioni di invalidità, per quelle associazioni non muta la condizione del cittadino disabile e per questa ragione si chiede alle istituzioni un piano di servizio che restituisca dignità e rispetto alla persona più che un’ulteriore erogazione finanziaria non sempre utilizzata dalla famiglia per gli scopi previsti. Ma, preso atto che in Molise c’è chi preferisce l’indennità aggiuntiva, nel Piano si è apportata la facoltà di opzione così che ciascuno scelga in base alle proprie convinzioni e alla qualità dei servizi sociali garantiti dall’Ambito Territoriale di Zona di appartenenza.

Infine, la Giunta Regionale ha accolto la richiesta della Provincia di Isernia e ha stanziato 15 mila euro per permettere il prosieguo del servizio di prevenzione e accoglienza di minori in situazioni di disagio e di donne in difficoltà con figli.

In una fase di grande difficoltà, con la forza dei fatti e nella consapevolezza che ciò che si riesce a fare non risolve tutti i problemi, la Regione Molise sta aiutando concretamente tante persone e tante comunità.

Michele Petraroia

Assessore regionale

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

pasticceria Di Caprio
Maison Du Café Venafro
panettone di caprio
colacem
faga gioielli venafro isernia cassino
Futuro Molise

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

pasticceria Di Caprio
Maison Du Café Venafro
panettone di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
Futuro Molise
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

Aziende in Molise »

  • Maxi affari

    MAXI AFFARI

    by on
    Maxi affari srls SS85 Venafrana, 25+600 86077 Loc. Trivento Pozzilli (IS) © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Bar il Centrale Venafro

    BAR IL CENTRALE

    by on
    Bar il Centrale Corso Campano, 34 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 904280 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • power car officina meccanica venafro

    POWER CAR

    by on
    Power Car srls SS 85 Venafrana, 10 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 900951 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • ASSIKURA ASSICURAZIONI

    by on
    Assikura assicurazioni di Siravo Fabrizio Via Alessandro Volta n. 4, 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 250669 Cell. 335 1550250 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Forte Carni E Salumi La Porchetta

    FORTE CARNI E SALUMI LA PORCHETTA

    by on
    “Forte” Carni E Salumi La Porchetta Via Atinense, 86077 Pozzilli (IS) Telefono 371 3358072 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • La Taverna di Camillo

    LA TAVERNA DI CAMILLO

    by on
    La Taverna di Camillo Via Maria Pia di Savoia, 125 – 86079 Venafro (IS) Telefono 342 1267431 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • DIMENSIONE SPORT

    by on
    Dimensione Sport Corso Campano, 173 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 902217   © RIPRODUZIONE RISERVATA
error: