VENAFRO – Via Falca al buio, la dura protesta dei residenti: “Noi cittadini di serie B”

vaccino salva vita
pasta La Molisana
mama caffè bar venafro
Smaltimenti Sud
stampa digitale pubblicità black&barry venafro

VENAFRO – Come definire una strada urbana, centrale, nevralgica e densamente popolata che presenta un problema datatissimo e mai risolto, come l’assenza di una più confacente illuminazione pubblica ? Senza giri di parole e andando al cuore della questione, va detto a chiare lettere che l’arteria in tema -via Falca, strada che porta al quartiere omonimo, un tempo solo fondaci e rimesse di animali e mezzi agricoli, ma oggi accogliente e popolato rione- è tutta oscurità, ombre, buio e pericoli, senza che s’intravedano correttivi.

Il guaio è che l’inconveniente è vecchio di anni, datatissimo, ma nessuno se ne preoccupa nonostante rimostranze, solleciti e preoccupazioni di quanti risiedono in zona. “Lo andiamo dicendo da una vita -fanno sapere coloro che vi vivono- ma nessuno ci da ascolto. Oltre ai problemi quotidiani dovendo vivere col buio più assoluto per strada e dinanzi casa, abbiamo fatto presente i pericoli cui andiamo incontro, ma nessuno ci da ascolto. E dire che paghiamo gli oneri di urbanizzazione come tutti gli altri venafrani ! A questo punto dobbiamo pensare che a Venafro esistano cittadini di serie A ed altri di serie B, così come quartieri di serie A ed altri di serie B. Una brutta constatazione, ma la situazione è esattamente questa”.

Vediamo più da vicino la questione, al fine di farne emergere tutta la gravità. Via Falca, la strada sub judice, è lunga 200 mt. circa e presenta tre punti luce. L’altra arteria urbana che vi immette, cioè Via Latina, ha identica lunghezza (se non addirittura più breve) ma per fortuna dei suoi residenti e delle attività commerciali della zona è dotata di oltre 50 (cinquanta) punti/luce !

Evidentissime la disparità e l’illogicità del sistema. A questo punto pur concedendo che la soverchiante illuminazione di via Latina (rispetto alla confluente via Falca) sia scaturita da interventi recenti, di grazia come giustificare il sostanziale accantonamento, o abbandono o dimenticanza che dir si voglia, della sua prosecuzione (leggi via Falca), lasciandola con tre/quattro “lucette” e di fatto nel buio più assoluto ? No, c’è qualcosa che non va e che va aggiustato.

Ed allora fermo restando la bella, intensa e piacevole illuminazione di Via Latina, strada impreziosita dalla storica fonte de “Le Quattro Cannelle”, è doveroso intervenire su via Falca, rischiarandola con nuovi punti/luce  e rendendola più sicura ed accogliente. Solo allora i diritti di tutti verranno rispettati e nessuno si sentirà più un cittadino di serie B.

 

Tonino Atella

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Natale
Follie Italia Isernia
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Natale
Follie Italia Isernia
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

fabrizio siravo assicurazioni
esco fiat lux
error: