VENAFRO – Processo per il crollo del muro al Jester’s Castle Club: quattro mesi di reclusione per Valente, Crolla e Volpe

faga gioielli venafro isernia cassino
pasta La Molisana
sanificazione disinfezione pulizia venafro isernia
eventi tenuta santa cristina venafro
ristorante il monsignore venafro
Smaltimenti Sud
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Maison Du Café Venafro

VENAFRO – Non per il crollo del muro, ma per il fatto che i lavori sarebbero iniziati “senza il deposito sismico presso l’Ufficio sismico regionale, ma solo presso lo sportello comunale”. Per questa “inadempienza”, l’architetto Franco Valente (in qualità di responsabile unico del procedimento) ed i coniugi Massimo Volpe e Angela Crolla (amministratori della Cps Costruzioni, la ditta esecutrice dei lavori), sono stati condannati a quattro mesi di reclusione dal Tribunale di Isernia.

In relazione al crollo, ossia a quello che era il vero “oggetto” del contendere, il giudice Elena Quaranta ha disposto l’avvio di nuovi accertamenti. Una decisione che ha “spiazzato” tutti (per non dire di peggio), anche perché non si comprende cosa possa essere ancora accertato ad oltre quattro anni dai fatti!

Il crollo ebbe a verificarsi nel dicembre del 2010. Ne seguì la reazione dei coniugi Lorena Mancini ed Enzo Angiolilli, titolari del “Jester’s Castel Club”, i quali chiesero l’intervento della magistratura. A quattro anni e tre mesi da quell’episodio è giunto un primo clamoroso epilogo. Trattasi di una condanna di primo grado, rispetto alla quale certamente i diretti interessati produrranno appello. Dalla sua bacheca Fb, Franco Valente ha così esternato la sua amarezza:

Cari Amici,
pochi minuti fa sono stato condannato dal giudice di Isernia a 4 mesi di reclusione perché avrei iniziato la realizzazione di un muro facendo il deposito sismico solo presso lo Sportello Comunale senza assicurarmi che quell’ufficio lo trasmettesse all’Ufficio Sismico Regionale. Si tratta del muro fatto all’interno del cantiere per i lavori al castello di Venafro. Per il crollo di quel muro il giudice, invece, ha stabilito di ricominciare gli accertamenti a 5 anni dalla sua caduta.

Prendo atto della sentenza arrivata, peraltro, a prescrizione del reato. Ovviamente farò appello e mi difenderò perché ne ho tutte le ragioni. Rimane l’amaro in bocca perché chi massacra il territorio, chi distrugge i monumenti, chi si muove fuori delle regole vive molto meglio di me.

Cari amici,
non indietreggerò di un millimetro rispetto alle mie posizioni e cercherò di capire il senso di questa sentenza.

C’est la vie!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
panettone di caprio
venafro farmaciadelcorso glutenfree
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone artigianele natale di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

venafro farmaciadelcorso glutenfree
panettone artigianele natale di caprio
colacem
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: