VENAFRO – Strisce pedonali rifatte ma non ovunque. Le perplessità dei cittadini

pasta La Molisana
mama caffè bar venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
vaccino salva vita
Smaltimenti Sud

VENAFRO – Sono state appena rifatte a Venafro le strisce pedonali per garantire tutela e sicurezza ai pedoni negli attraversamenti di strade e statali all’interno dell’abitato. Sono ben visibili, di colori bianco e rosso fuoco, ed anche di grosse dimensioni in modo da essere notate da automobilisti ed autotrenisti in transito perché rallentino la loro marcia consentendo più tranquilli attraversamenti a chi si sposta a piedi, soprattutto fanciulli, donne ed anziani.

Un servizio utilissimo a tanti e perciò ben accetto, anche se qualcuno ha obiettato sull’orario di esecuzione dei nuovi attraversamenti, cioè in pieno giorno e come tale da procurare code al traffico e rallentamenti per chi si recava al lavoro o si spostava per servizio o necessità varie.

A prescindere da quest’ultimo aspetto, nel rifacimento di tale segnaletica non mancano osservazioni da parte di tanti cittadini. “Sono state finalmente ritinteggiate le ormai scoloratissime strisce pedonali nella nostra città, divenute in molti casi addirittura invisibili”, affermano diversi venafrani. “Non sono state però rifatte dappertutto sulle statali e sulle arterie urbane maggiormente trafficate ed attraversate dai pedoni, a meno che l’intervento debba essere ancora completato del tutto.

In effetti non sono state ritinteggiate all’ingresso sud della città su via Campania nonostante il traffico, le tante attività commerciali e l’intensa popolazione lì residente. Come pure non risulta tale segnaletica orizzontale all’ingresso est lungo viale San Nicandro, dove è assolutamente necessaria considerati anche i gravi incidenti verificatisi in zona. Così come il rifacimento delle strisce sulle statali appare troppo distanziato, il che espone i pedoni a rischi costanti. Si chiede perciò un più oculato monitoraggio della situazione per verificare se tornare ad intervenire nei punti “caldi” della circolazione urbana su gomma, tracciandovi nuove e ben visibili strisce a protezione dei pedoni.

In effetti l’intenso traffico urbano ed interregionale all’interno di Venafro suggerisce maggiore prevenzione a tutela di minori, donne ed anziani, e gli attraversamenti pedonali sono esattamente tutto questo”. Osservazioni che passiamo ai settori preposti per eventuali nuovi interventi, sempre che -come detto- la ritinteggiatura delle “strisce” debba essere completata.

Tonino Atella

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

Follie Italia Isernia
colacem
maison Du Cafè Venafro Natale

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Natale
Follie Italia Isernia
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

esco fiat lux
fabrizio siravo assicurazioni
error: