SCUOLA – Premio letterario “Galileo”, gli studenti della classe IV C dello Scientifico di Venafro nella giuria popolare

Smaltimenti Sud
DR F35 Promozione
ristorante il monsignore venafro
eventi tenuta santa cristina venafro
pasta La Molisana
DR 5.0 Promozione
stampa digitale pubblicità black&barry venafro

SCUOLA – Oltre 2000 studenti stanno leggendo i cinque libri finalisti del Premio Galileo 2015 per decretare, con il loro voto, il vincitore. Le opere finaliste sono state scelte dalla Giuria scientifica presieduta quest’anno dal professor Vittorino Andreoli. Importante riconoscimento per l’Istituto Statale “Antonio Giordano” di Venafro che partecipa, in rappresentanza del Molise, alla Giuria Popolare con una delegazione della IV C Liceo Scientifico, coordinati dalla professoressa Sara Fascia. Gli studenti sono: Anna Annunziata, Nicola Mancini, Leiche Moauro, Alessandro Ricci.  Hanno incominciato a valutare i libri in concorso a  febbraio e ora si recheranno a Padova a metà maggio. Tre mesi di lavoro per circa 2000 ragazzi delle quarte superiori di tutte le province italiane che formano la Giuria Popolare del Premio Letterario Galileo per la Divulgazione Scientifica. Stanno leggendo cinque seri volumi di divulgazione scientifica per poi votarli. E’ questo il risultato più importante del Premio Galileo, organizzato dall’Assessorato Cultura e Turismo del Comune di Padova con il sostegno di Fondazione Antonveneta e Fidia farmaceutici., giunto alla IX edizione.   Questi i cinque finalisti scelti il 16 gennaio da una Giuria scientifica, presieduta dal professor Vittorino Andreoli: Claudio Bartocci, Dimostrare l’impossibile. La scienza inventa il mondo, Raffaello Cortina Editore, 2014; Roberto Defez, Il caso OGM. Il dibattito sugli organismi geneticamente modificati, Carocci editore. Città della Scienza, 2014; Vincenzo Schettino, Scienza e Arte. Chimica, arti figurative e letteratura, Firenze University Press, 2014; Marco Massa e Romano Camassi, I Terremoti. Quando la terra trema, Il Mulino, 2013; Carlo Rovelli e la sua opera La realtà non è come ci appare. La struttura elementare delle cose, Raffaello Cortina, 2014.  La proclamazione del vincitore avverrà venerdì 8 maggio, a partire dalle ore 15,00, nel prestigioso Salone di Palazzo della Ragione. A condurre l’evento saranno la giornalista Maria Luisa Vincenzoni e il comico e presentatore Dario Vergassola con la presenza degli autori, del presidente della Giuria scientifica Vittorino Andreoli e di una delegazione delle classi che hanno fatto parte della Giuria popolare. Il “Campiello delle scienze”, così viene spesso definito il Premio Galileo, anche per averne mutuato la formula, è nato proprio per stimolare nei ragazzi il desiderio di studiare e capire regole e contenuti del sapere scientifico e provare la forza e il fascino del sapere razionale. A patrocinare l’evento tra gli altri, i Ministeri dell’Istruzione e attività culturali, regione Veneto, Università degli Studi di Padova.

 

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

(dott.ssa Anna Rosa MORELLI)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

Maison Du Café Venafro
Futuro Molise
panettone artigianele natale di caprio
colacem
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

panettone artigianele natale di caprio
panettone di caprio
Futuro Molise
Maison Du Café Venafro
faga gioielli venafro isernia cassino
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: