VENAFRO – “Tra memoria e Costituzione”, Agorà e Isiss “Giordano” celebrano la Liberazione

vaccino salva vita
pasta La Molisana
Smaltimenti Sud
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
mama caffè bar venafro

VENAFRO – «Se voi volete andare in pellegrinaggio nel luogo dove è nata la nostra Costituzione, andate nelle montagne dove caddero i partigiani, nelle carceri dove furono imprigionati, nei campi dove furono impiccati», raccomandava Piero Calamandrei agli studenti, invitandoli a scoprire nei valori alti della guerra di liberazione le fondamenta stesse della Repubblica. Desiderosa di guidare i giovani in questo pellegrinaggio laico sui luoghi della Resistenza, l’Associazione Agorà-Idee in movimento si propone di celebrare l’anniversario della Liberazione con un evento pubblico che si terrà mercoledì 22 aprile presso la storica sede del Liceo Classico venafrano a partire dalle ore 17:45 e che vedrà ospiti Giovanni Cerchia e Graziella Di Gasparro, introdotti e condotti da Maria Assunta Prezioso e Rocco Viccione. Con questo nuovo progetto di impegno civile, si fa, quindi, sempre più crescente l’attività associativa, che culminerà, anche quest’anno, in una nuova edizione dell’Agorà Festival.

L’incontro – intitolato Libera e Democratica, Settant’anni nel nome della Resistenza – si inscrive in quel percorso di riscoperta della memoria storica che l’Associazione ha già intrapreso a inizio anno ricordando i fatti tragici della Shoah ed è realizzato in stretta collaborazione con l’I.S.I.S.S. “A. Giordano”, che ha significativamente inserito l’evento all’interno dell’Osservatorio regionale sulla Legalità, progetto di cui l’istituto venafrano è scuola capofila. Un vincolo inscindibile salda i temi della memoria e della legalità: sulle montagne dove i partigiani combatterono per la libertà e la democrazia e nelle città violentate dalla follia della guerra fu scritta a caratteri di sangue la Carta Costituzionale, simbolo di quella vera giustizia che si erge contro l’ingiustizia elevata a legge dai regimi dittatoriali.

L’evento sarà aperto dai saluti introduttivi di Donata Caggiano, presidente dell’Associazione e insegnante di materie storiche e filosofiche nel Liceo-Ginnasio “Giordano”, e proseguirà con l’intervento dedicato alle Resistenze nel Mezzogiorno di Giovanni Cerchia, docente di Storia Contemporanea presso l’Università degli Studi del Molise, i cui interessi accademici si sono da sempre concentrati sui temi della storia politica d’Italia e della seconda guerra mondiale, con particolare attenzione alle vicende del Meridione. I partecipanti avranno poi la possibilità di ascoltare la testimonianza lucida e combattiva di Graziella Di Gasparro, figlia di una delle vittime dell’eccidio nazista di Conca della Campania, da anni impegnata, per la riscoperta di orrori spesso obliterati, in una lotta appassionata che le è valsa l’attenzione del Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi. L’incontro, aperto agli studenti e al pubblico, prevederà anche uno spazio di dibattito in cui i partecipanti potranno confrontarsi con gli ospiti della manifestazione.

 

Martina Purificato

Ass. Agorà – Idee in movimento

www.agoraideeinmovimento.it

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Natale
Follie Italia Isernia
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
Follie Italia Isernia
maison Du Cafè Venafro Natale

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

esco fiat lux
fabrizio siravo assicurazioni
error: