VENAFRO – Consumi idrici, i pensionati non ci stanno: “Come paghiamo le bollette pluriennali con le nostre misere pensioni”

pasta La Molisana
ristorante il monsignore venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
sanificazione disinfezione pulizia venafro isernia
faga gioielli venafro isernia cassino
Maison Du Café Venafro
eventi tenuta santa cristina venafro
Smaltimenti Sud

VENAFRO – Ennesimo motivo di apprensione, agitazione, notti insonni e mancata tranquillità per tanti pensionati venafrani, soprattutto per coloro che fruiscono di una pensione decisamente misera, ossia quella sociale. Basta sentirli per rendersi conto della loro difficile situazione : “Ci sono arrivati i bollettini per il pagamento dei consumi idrici degli ultimi anni -affermano diversi pensionati che hanno fermato il cronista per strada esternando le loro preoccupazioni- con somme enormi ed impossibili da fronteggiare per noi che riceviamo un assegno pensionistico minimo, di 500 euro all’incirca. Ci si chiedono somme di diverse centinaia di euro, dai 500 euro a salire, da versare in unica o poche soluzioni. Addirittura arrivano da pagare arretrati consistenti anche per abitazioni chiuse e disabitate da anni, cioè che non hanno affatto consumi idrici. Siamo pensionati con assegni mensili che ci permettono a mala pena di sopravvivere, arrivando a fine mese con mille difficoltà. Non siamo in grado di pagare in poche soluzioni i consumi idrici degli anni precedenti. Perché mai far assommare tanti arretrati e non farci pagare anno per anno tranquillamente ?”. Cosa suggerite al vostro Comune ? “E’ necessario rivedere quanto stabilito, perché le difficoltà procurate con le richieste di siffatti arretrati sono consistenti ed investono un sacco di utenti”. Quindi la proposta polemica di tali pensionati : “Altrove, in tanti Comuni d’Italia, Molise compreso, -affermano convinti costoro- gli amministratori municipali continuano a rinunciare alle proprie spettanze per venire incontro alle necessità della gente dato il momento di crisi economica, alleggerendo la morsa dei pagamenti per i meno abbienti. Suggeriamo identico metodo anche a Venafro nei riguardi dei soggetti realmente in difficoltà”. L’idea é piaciuta così tanto ad un sacco di persone, cronista compreso, che si é ritenuto di riportarla in cronaca perché ci si rifletta e si decida.

Tonino Atella

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

Futuro Molise
venafro farmaciadelcorso glutenfree
panettone di caprio
panettone artigianele natale di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
colacem
panettone di caprio
panettone artigianele natale di caprio
venafro farmaciadelcorso glutenfree
Futuro Molise

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: