VENAFRO – Strade urbane costellate di buche e tombini infossati, fioccano le richieste di risarcimento danni

Smaltimenti Sud
Boschi e giardini di Emanuele Grande
mama caffè bar venafro
La Molisana Natale plastica

VENAFRO – Lungo le strade del centro storico ci sono pavimentazioni in pietra saltate o sconnesse e quindi buche micidiali per pedoni ed automobilisti. Sulle piazze e altrove ci si imbatte in avvallamenti o fossi non segnalati. Lungo arterie trafficatissime i tombini risultano infossati di 10/20 cm. rispetto alla sede stradale, i marciapiedi interrotti e sporgenti. “Un rosario” di defaillance e pecche riconducibili alla relativa manutenzione di vie, piazze, slarghi e spiazzi  urbani, con conseguenze spesso serie per l’incolumità delle persone e la salvaguardia dei loro beni privati. “Percorrevo viale San Nicandro -afferma un automobilista del luogo- e, dovendo accostare di colpo sulla destra dato il traffico intenso in senso contrario, sono letteralmente precipitato con la ruota anteriore della mia auto in un tombino situato 20 cm al di sotto della sede stradale e con a lato il marciapiede spezzato e pericolosamente sporgente. Conseguenza : pneumatico rovinato, cerchio in lega danneggiato e braccetto delle sospensioni spezzato. Chiederò il risarcimento al Comune, ritenendo di averne diritto”. Una commerciante del posto che ha assistito all’incidente : “Analogo inconveniente é già capitato più volte nello stesso punto, il disservizio è stato segnalato ripetutamente al Comune, ma nessuno è intervenuto”. Inconvenienti più o meno analoghi  vengono segnalati in tant’altri posti del centro urbano, tanto nelle aree storiche che nei nuovi quartieri residenziali di pianura, problemi che mettono in serio pericolo l’incolumità delle persone. Basta ricordare l’incidente in cui incappò tempo addietro l’allora Guardiano del Convento di San Nicandro, P. Gianpiero Ritrovato, scontratosi frontalmente con altra vettura sul Lungorava data la presenza di fossi ed avvallamenti sulla citata arteria e finito nella scarpata laterale con la propria auto. Nel centro storico invece la pavimentazione in pietra risulta spesso sconnessa, con buche non segnalate e perciò pericolosissima soprattutto per i pedoni. Sono solo alcuni esempi dei problemi  su strade e piazze venafrane, con esiti sovente infausti per le casse comunali costrette ai risarcimenti di legge. Ma prima ancora rappresentano minacce consistenti all’incolumità delle persone, costrette a districarsi tra tir, auto, pullman, fossi, strade malmesse, marciapiedi rotti e tombini infossati per cercare di rientrare a casa incolumi e senza conseguenze fisiche.

Tonino Atella

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittermail

Pubblicità »

Bar Ritrovo Pozzilli punto Lis Gratta e Vinci
caffè, ristorante, centro commerciale, melograni, roccaravindola

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Pubblicità »

caffè, ristorante, centro commerciale, melograni, roccaravindola
Bar Ritrovo Pozzilli punto Lis Gratta e Vinci

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

aziende in molise »

fabrizio siravo assicurazioni
Bar il Centrale Venafro
Agrifer Pozzilli
Esco Fiat Lux Scarabeo
Edilnuova Pozzilli
error: