ROMA – Auto killer semina morte e terrore in via Battistini, fermata una 17enne bosniaca. Si cercano altri due Rom

eventi tenuta santa cristina venafro
Smaltimenti Sud
pasta La Molisana
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
faga gioielli venafro isernia cassino
ristorante il monsignore venafro

ROMA – E’ caccia all’uomo a Roma e provincia per trovare chi era a bordo dell’auto che ha seminato terrore e morte su via Battistini, nell’area occidentale della Capitale, fuggendo dopo l’alt della polizia. Le forze dell’ ordine sono sulle tracce di un minorenne e di un’altra persona, sulla quale però gli investigatori non hanno ancora certezza sull’età.

Con loro, sull’auto che ha ucciso una filippina di 44 anni e ferito altre otto persone (tutte fuori pericolo), c’era anche una 17enne, ora in stato di arresto con l’accusa di concorso in omicidio volontario. Uno dei due fuggitivi sarebbe proprio il marito, di appena 16 anni, con cui ha un figlio di 10 mesi.

Bahto Halilovic, padre di Entuli e suocero di Maddalena, i due nomadi che ieri erano a bordo della Lancia Lybra che ha investito nove persone in via Mattia Battistini a Roma, è tornato al campo della Monachina, all’Aurelio, dal quale, intervistato dalla Stampa, si prende la colpa di tutto: “Ero io alla guida. Ero ubriaco”.

Intanto, è stata arrestata con l’accusa di concorso in omicidio volontario, H. M., la rom 17enne a bordo dell’auto che ieri sera, a Roma, non si è fermata all’alt della polizia e ha travolto alcuni passanti, uccidendo una donna e ferendone 8. Probabilmente la 17enne non era alla guida, ma per gli investigatori ha delle responsabilità in quello che è successo.

Intanto da ieri sera è stata rafforzata la vigilanza delle forze dell’ordine nei campi nomadi della Capitale. La decisione è scattata dopo le numerose minacce e sfoghi di stampo razzista di abitanti e anche comparsi sui social network. A bordo con la ragazzina c’erano almeno altre due persone ancora ricercate, identificate come due minorenni, anch’essi di etnia rom. Uno di questi sarebbe il marito della 17enne arrestata. 

“Non avranno scampo, li prenderemo e non avranno nessuno sconto da parte dello Stato. Pagheranno caro e fino in fondo per quello che hanno fatto”, la promessa del ministro dell’Interno, Angelino Alfano. Ma la tragedia di ieri sera ha fatto esplodere nel quartiere odio e polemiche di stampo razzista, con il leader della Lega Nord, Matteo Salvini, che ha promesso di “radere al suolo i maledetti campi rom”, conquistando consensi anche nel mondo dello spettacolo con Adriano Celentano che ammette di “star pensando a Salvini”.

Erano da poco passate le otto, l’altra sera, quando un’auto a forte velocità ha investito otto persone che aspettavano i mezzi pubblici alla fermata dell’autobus, per sfuggire all’alt intimatogli dalla polizia. Dopo il finimondo: urla di dolore, corpi sbalzati per più di dieci metri, i passanti che sono accorsi per dare una mano come potevano in attesa dei soccorsi. Pesantissimo il bilancio dell’incidente: una donna di nazionalità filippina di 44 anni è deceduta sull’asfalto, tre persone sono ricoverate in codice rosso. Tra i feriti un ragazzo moldavo giovanissimo e due ragazze francesi in visita a Roma. “Io stavo dentro casa ho sentito la polizia che correva, poi un boato enorme. Siamo usciti e ho visto tutte quelle persone per terra – ha raccontato ieri sera ai microfoni di Fanpage un cittadino residente sopra il luogo della strage –  Chi sia è un bastardo è basta. Che sia zingaro o qualsiasi altra cosa”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

Maison Du Café Venafro
pasticceria Di Caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone di caprio
Futuro Molise
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

pasticceria Di Caprio
Futuro Molise
colacem
panettone di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
Maison Du Café Venafro

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

Aziende in Molise »

  • Maxi affari

    MAXI AFFARI

    by on
    Maxi affari srls SS85 Venafrana, 25+600 86077 Loc. Trivento Pozzilli (IS) © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Bar il Centrale Venafro

    BAR IL CENTRALE

    by on
    Bar il Centrale Corso Campano, 34 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 904280 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • power car officina meccanica venafro

    POWER CAR

    by on
    Power Car srls SS 85 Venafrana, 10 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 900951 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • ASSIKURA ASSICURAZIONI

    by on
    Assikura assicurazioni di Siravo Fabrizio Via Alessandro Volta n. 4, 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 250669 Cell. 335 1550250 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Forte Carni E Salumi La Porchetta

    FORTE CARNI E SALUMI LA PORCHETTA

    by on
    “Forte” Carni E Salumi La Porchetta Via Atinense, 86077 Pozzilli (IS) Telefono 371 3358072 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • La Taverna di Camillo

    LA TAVERNA DI CAMILLO

    by on
    La Taverna di Camillo Via Maria Pia di Savoia, 125 – 86079 Venafro (IS) Telefono 342 1267431 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • DIMENSIONE SPORT

    by on
    Dimensione Sport Corso Campano, 173 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 902217   © RIPRODUZIONE RISERVATA
error: