VENAFRO – In città già si pensa alla tornata elettorale del 2018; ci sarà il primo sindaco donna?

La Molisana Natale plastica
Smaltimenti Sud
mama caffè bar venafro

VENAFRO – Sarà l’aria elettorale appena vissuta a Pozzilli e Sesto Campano,  dove si sono appena rinnovati i rispettivi Consigli Comunali, sarà il fatto che a Venafro si è praticamente a metà legislatura municipale, certo è che pare partita la lunga volata che porterà alle prossime amministrative venafrane.

In effetti  nella quarta città del Molise già si pensa  alle comunali del 2018 e quindi alla futura legislatura municipale. Si ragiona cioè di chi si proporrà nel 2018 e di come ci si attrezzerà per la nuova amministrazione cittadina. Molti sono gli aspiranti che non aspettano altro. Da vedere chi avrà la voce più autorevole e le credenziali maggiori per ottenere la tanto agognata candidatura a primo cittadino.

Partiamo dagli ambiti politici cittadini con le maggiori credenziali per partorire l’aspirante sindaco. In primis l’europarlamentare Patriciello, forte del cognato Vincenzo Cotugno consigliere regionale e quindi con tanti colpi in canna per aspirare ad esprimere il candidato sindaco. L’europarlamentare lo ha fatto già nel 2013 candidando l’altro cognato Mario Pietracupa, che però fallì per una manciata di voti. Patriciello/Cotugno/Pietracupa ci riproveranno nel 2018 a scalare il Comune di Venafro ? Certamente si ! Resta da vedere con quale nome.

Passiamo all’assessore regionale del PD Massimiliano Scarabeo. Anche questi aspirerà a conquistare il Comune venafrano con un proprio esponente, ma anche in questo caso regna tanta incertezza. Scarabeo nel frattempo ha perso per strada i due suoi ex rappresentanti nell’ente locale, ossia Ferreri e Iannacone, passati nel gruppo misto. Ed allora la domanda: con chi l’assessore regionale tenterà la candidatura a sindaco?

Restiamo a sinistra, perché l’attuale guida amministrativa venafrana ed il suo “zoccolo duro” è a chiara impronta di sinistra, pur essendo arrivata al potere mercé una coalizione civica con tanto centro e destra al suo interno. La sinistra riproporrà il vertice municipale uscente o in una sorta di alternanza dovrà adeguarsi al nuovo potere del PD in ambito molisano, e quindi lasciare all’assessore Scarabeo di esprimere il candidato sindaco? O verrà fuori un accordo allargato di sinistra per tentare di continuare a tenere le redini dell’ente locale?

Altra soluzione: il centro e la destra assieme per esprimere da soli lista e candidato sindaco ? Sulla carta possibile, sempre che gli uomini di tale area convergano  su personaggi ed intese condivise. Quindi altre possibili candidature. Tanti i nomi, tra cui il vice sindaco uscente, l’avv. Alfredo Ricci, uomo di centro, che non fa mistero delle sue aspirazioni alla poltrona amministrativa più alta, quindi il presidente del Consorzio di Bonifica, Nola, vicino a posizioni di sinistra, poi ancora Di Vito, destra, ed altri ancora. Da vedere chi troverà sostegni e consensi alla candidatura.

E le donne ? Ci sono ed aspirano, anche se non danno ad intenderlo. Un nome : l’avv. Anna Ferreri, consigliere comunale di minoranza uscente, sino a poco fa vicina alle posizioni dell’assessore regionale Scarabeo ed oggi approdata nel gruppo misto assieme al collega Iannacone. Ecco, una donna candidato sindaco di Venafro, che sia la Ferreri o altra, coglierebbe due piccioni con una fava : rappresenterebbe la vera ed assoluta novità per le vicende comunali cittadine, non risultando sin’ora donne elette al vertice della Casa Comunale, e vuoi o non vuoi metterebbe tutti d’accordo.

Ci fermiamo qui, altrimenti il discorso potrebbe continuare all’infinito. Chiudiamo con due puntualizzazioni : prima di tutto altri aspiranti sindaci d’ambo i sessi sono senz’altro in circolazione a Venafro, quindi la certezza che associazioni, movimenti e gruppi sicuramente nel 2018 saranno in prima fila nelle amministrative venafrane, non escludendosi che da una loro intesa possa venir fuori il futuro sindaco di Venafro, tanto donna che uomo. A questo punto qualcuno/a potrà risentirsi  perché non nominato/a. Non è escluso  che avvenga. Fa parte del gioco della politica, un gioco alla fine fine divertente ed anche simpatico !

Tonino Atella

 

Richiesta di rettifica da parte dell’assessore regionale Massimiliano Scarabeo:

In merito al passaggio “Scarabeo nel frattempo ha perso per strada i due suoi ex rappresentanti nell’ente locale, ossia Ferreri e Iannacone, passati nel gruppo misto”, dall’assessore regionale in questione è giunta la seguente rettifica: “Non ho perso per strada Ferreri e Iannacone, ma li ho allontanati”. In effetti a suo tempo Massimiliano Scarabeo aveva affidato ad alcuni organi di informazione della regione una missiva attraverso la quale spiegava le ragioni dell’allontanamento dei due consiglieri comunali.

 

Richiesta di rettifica da parte del presidente del Consorzio di Bonifica della Piana di Venafro Vittorio Nola: 

In merito al passaggio “quindi il presidente del Consorzio di Bonifica, Nola, vicino a posizioni di sinistra”, dal  presidente del Consorzio di Bonifica della Piana di Venafro abbiamo ricevuto la seguente precisazione: “Leggo l’articolo a  firma di Tonino Atella che riferisce di mie aspirazioni alla carica di Sindaco di Venafro. Come è noto a tutti, sono molto legato alla mia Città e per questo sono impegnato al Consorzio di Bonifica con l’obiettivo preciso di far divenire l’Ente un driver per lo sviluppo per la nostra economia e quindi per l’occupazione diretta e indiretta. Ma non è assolutamente mia intenzione, perché non ne sarei capace, candidarmi a Sindaco di Venafro”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittermail

Pubblicità »

Bar Ritrovo Pozzilli punto Lis Gratta e Vinci
caffè, ristorante, centro commerciale, melograni, roccaravindola

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Pubblicità »

caffè, ristorante, centro commerciale, melograni, roccaravindola
Bar Ritrovo Pozzilli punto Lis Gratta e Vinci

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

aziende in molise »

Edilnuova Pozzilli
Bar il Centrale Venafro
Esco Fiat Lux Scarabeo
Agrifer Pozzilli
fabrizio siravo assicurazioni
error: