ISERNIA – Il microcredito come strumento di crescita economica, di occupazione e di inclusione sociale; il resoconto del convegno

eventi tenuta santa cristina venafro
pasta La Molisana
ristorante il monsignore venafro
Smaltimenti Sud
Banca di credito cooperativo Isernia
stampa digitale pubblicità black&barry venafro

ISERNIA – Il microcredito come strumento di crescita economica, di occupazione e di inclusione sociale. Su questo tema si è svolto presso la Provincia di Isernia un incontro per illustrare il microcredito attivato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, con Decreto n.176/2014, che prevede una “garanzia pubblica” offerta dal Fondo centrale di Garanzia pari all’80% del finanziamento.

I contenuti del Decreto sono stati illustrati dal presidente dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro Galileo Casimiro, il quale ha evidenziato i beneficiari, le finalità per le quali viene erogato il finanziamento e la tipologia dei servizi ausiliari.

La disponibilità, sottolineata nell’incontro, da parte di Artigiancassa Spa a finanziare le operazioni di microcredito rappresenta un importante segnale di “immediata operatività e fruibilità” in quanto, attraverso la sua radicata rete di “sportelli artigiancassa point” (generalmente ubicati presso le associazioni e i Confidi), può facilitare l’accesso al finanziamento.

L’intervento del direttore dell’Ente Nazionale per il Microcredito Marco Paoluzi, invece, si è incentrato sulla tradizionale funzione del microcredito, teso a favorire l’accesso al credito a coloro che non hanno le necessarie garanzie, anche alla luce di queste ultime importanti novità che sicuramente determineranno un ulteriore sviluppo del microcredito stesso.

Dall’incontro sono emerse alcune importanti indicazioni di lavoro. La prima riguarda senz’altro la possibilità di collegare lo “sportello informativo per il microcredito”, già attivo presso la Provincia di Isernia dal 2013, alla rete di sportelli “Micro-Work” attivati dall’Ente Nazionale per il Microcredito nelle diverse regioni italiane che utilizzano l’innovativa piattaforma di servizio “rete microcredito” appositamente costruita dall’Ente.

La seconda indicazione di lavoro riguarda la comune volontà, espressa nell’incontro, di creare una “rete di competenze” sul territorio capaci di: svolgere le previste attività ausiliarie di assistenza e monitoraggio previste dall’attuale normativa sul microcredito valorizzando i diversi profili professionali; promuovere una capillare attività di animazione sul territorio in grado di intercettare e stimolare proposte di avvio o sviluppo di iniziative imprenditoriali supportandole nell’accesso al microcredito o ad altre forme agevolative previste.

La terza indicazione riguarda il maggior coinvolgimento dei Comuni, soprattutto in quelli a minore dimensione, che rappresentano il primo interlocutore “territoriale”, valorizzando la positiva esperienza maturata nei mesi scorsi con l’iniziativa relativa alla “Rete Microfinanziaria dei Comuni”, che registra l’adesione di tanti comuni molisani.

Nei prossimi giorni sarà definita, d’intesa con l’Ente Nazionale per il Microcredito e lo “sportello per il microcredito, una proposta che individuerà la griglia dei servizi ausiliari che saranno offerti con il microcredito e delineerà un modello di erogazione degli stessi capaci di valorizzare le specifiche competenze coinvolte nel processo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

panettone artigianele natale di caprio
colacem
panettone di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
Maison Du Café Venafro
Futuro Molise

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
colacem
panettone di caprio
Futuro Molise
panettone artigianele natale di caprio
Maison Du Café Venafro

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: