MEDICINA – Nuove conferme “in vitro” sulle potenzialità antitumorali della “Prunus Spinosa”

stampa digitale pubblicità black&barry venafro
mama caffè bar venafro
pasta La Molisana
vaccino salva vita
Smaltimenti Sud

MEDICINA – Grande l’attesa e grande il riscontro, per la relazione scientifica al Congresso A.R.T.O.I. di Milano, in cui Stefania Meschini, ricercatrice dell’ Istituto Superiore di Sanità, e Giovanni Occhionero, Chimico farmaceutico, hanno illustrato alla comunità scientifica internazionale i dettagli di una ricerca sulle attività antiproliferative e antitumorali del composto formato da estratto di Prunus Spinosa “Trigno” e CAN, complesso attivatore nutraceutico.

Continuano infatti gli studi su questa formulazione, ottenuta in due anni di ricerche e partendo  dallo studio della  pianta raccolta in Molise.

Per il momento “in vitro”, la ricerca ha dato risultati sorprendenti, come ha ribadito alla platea milanese la ricercatrice Meschini, ora impegnata con il suo team a raccogliere ulteriori dati, sempre “in vitro” sulle attività – a livello cellulare – che sono alla base dell’ azione apoptotica che fa perdere alla cellula tumorale la possibilità di proliferare.

Il complesso Prunus Spinosa + CAN, utilizzato su linee cellulari umane di istotipi diversi – ha spiegato la ricercatrice –  ha mostrato una massiccia  azione antitumorale.

Giovanni Occhionero, chimico farmaceutico, ha sottolineato la radice “tutta naturale” – oltre che tutta italiana della ricerca: parlando del Molise e dell’  area incontaminata del fiume Trigno, da cui proviene la pianta chiamata tradizionalmente allo stesso modo.

Trigno M è anche il nome del preparato naturale, già comunicato al Ministero della Sanità e oggetto di brevetto in pari quota tra ISS e Biogroup, che in futuro sarà reso disponibile dall’ azienda che al momento è impegnata scrupolosamente nell’ ottimizzazione delle fasi di produzione.

Questo preparato, ha spiegato ancora Occhionero – rispetta le norme vigenti in fatto di integratori – per questo potrà essere utilizzato, una volta disponibile, a supporto  delle terapie convenzionali. Tema questo importante per i professionisti della medicina biointegrata che hanno affollato l’aula del VII Congresso Internazionale del’Artoi (dal tema “Integrative Care and nutrition in oncology”). Evento nel quale è stato impegnato, come moderatore della sessione su oncologia e nutrizione, il dott. Franco Mastrodonato, Presidente della SIMeB, Società Italiana di Medicina Biointegrata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: