VENAFRO – Ospedale, nonostante la sentenza del Tar i cittadini restano scettici circa le sorti del “Santissimo Rosario”

Blackberries Venafro

VENAFRO – Mentre strati dell’opinione pubblica venafrana gridano alla vittoria e gongolano per la recente sentenza del TAR Molise relativa a tagli e contrazioni di servizi al SS Rosario, pregustando e chiedendo a gran voce riapertura di chirurgia, ortopedia e pronto soccorso, e quindi il rilancio della (quasi) piena funzionalità della struttura di via Colonia Giulia, ci sono tant’altri a Venafro che nonostante tutto restano scettici circa il futuro del nosocomio cittadino.

Sentiamo i loro pareri. “Innanzitutto un doveroso ringraziamento a quanti continuano a difendere e ad adoperarsi per il nostro tormentatissimo ospedale cittadino -puntualizzano tanti cittadini del posto- a cominciare dal Comitato Pro SS. Rosario sino al consigliere regionale Cotugno ed alla stessa amministrazione comunale, ma subito la domanda : cosa c’è ancora da tagliare all’ospedale venafrano dopo i progressivi depauperamenti di unità e reparti, le fughe di sanitari, le contrazioni di servizi, la radicale implosione della struttura e quant’altro avvenuto negli ultimi decenni in danno di questo nosocomio ? Francamente nulla ! E’ ridotto ormai all’osso, nostro malgrado, il pur glorioso e storico SS Rosario del quale non va affatto sottaciuta e dimenticata quella che era una sua proverbiale caratteristica, e una dote unica per l’intero Molise in materia di sanità pubblica negli anni trascorsi : ossia il saldo economico del SS Rosario sistematicamente in attivo, al contrario di quanto avveniva per tutti gli altri ospedali molisani, captando il nosocomio venafrano utenza extraregionale e di riflesso assicurando alle asfittiche casse della sanità molisana preziose entrate finanziarie e risorse di altre regioni d’Italia. Nonostante ciò il SS Rosario è finito sacrificato sull’altare della illogica distribuzione dell’offerta della sanità pubblica molisana sul territorio regionale !”.

L’altro ed ancora più decisivo punto della riflessione degli scettici in materia di ripresa e riapertura dell’ospedale venafrano : “La sentenza del Tar Molise contraria ai tagli e per il ripristino dei servizi al SS Rosario ? Siamo proprio sicuri che vi si darà corso ? Il governo regionale ne ha le effettive possibilità, la volontà politica e le risorse necessarie per procedere ? Concedeteci lo scetticismo, che non è disfattismo, bensì retaggio delle tante delusioni sin qui patite in materia. Nel frattempo, e in attesa -speriamo … !- di ripristini, riaperture e quant’altro, si rimetta la tabella luminosa “H- OSPEDALE SS. ROSARIO” all’ingresso del nosocomio, perché il forestiero di passaggio, in caso di urgente necessità, legga e si serva della struttura. Da mesi infatti, abbattuta dalle intemperie la tabella,  non di rado capita di sentirsi chiedere per strada da sconosciuti, < Dov’è il SS Rosario di Venafro ? Non c’è una sola indicazione !>, quando invece il nosocomio è lì a pochi metri, ma del tutto privo di tabelle segnaletiche !”.

Tonino Atella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

PUBBLICITà »

Blackberries Venafro

Scarica l’App Molise Network »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Blackberries Venafro
error: Content is protected !!