ISERNIA – Il dermatologo isernino Pietro Campellone, critico d’arte e presidente del Macis d’Isernia, entra a far parte dell’AEREC, l’Accademia Europea per le Relazioni Economiche e Culturali

Blackberries Venafro

ISERNIA – Importante evento per il professionista isernino Pietro Campellone, dermatologo e già fondatore e direttore del Maci d’Isernia, l’ex Museo d’Arte Contemporanea pentro, nonché già responsabile dell’Ente Provinciale del Turismo di Isernia e premiato a Craiova per le sue attività culturali dall’Accademia Internazionale “Mihai Eminescu” nella cui commissione figurano anche Premi Nobel. Ne da notizia il dr. Vincenzo Scarabeo, responsabile del Distretto AEREC del Molise, l’Accademia Europea per le Relazioni Economiche e Culturali : “Pietro Campellone -spiega il fisiatra venafrano Vincenzo Scarabeo- è entrato a far parte della famiglia dell’AEREC nel corso della 50^ tornata accademica tenutasi al Palazzo dei Principi Brancaccio, a Colle Oppio a Roma. L’evento per effetto del percorso di vita dell’interessato, ampiamente professionale e ricco di doti umane. Fa piacere ricordare che per il Molise risultano appartenenti all’Accademia Claudio Papa, imprenditore dolciario, Luciano Di Meo, giudice emerito del Tribunale di Campobasos, e Michele Iorio, consigliere regionale”. Ancora il responsabile AEREC del Molise : “Durante la stessa sessione hanno ricevuto onorificenze i due premi Oscar della cinematografia italiana, il maestro Ennio Morricone e il regista Giuseppe Tornatore, gli attori Leo Gullotta, Lando Buzzanca, la Rettondini, il coreografo Gino Landi, cantanti lirici canadesi e il Procuratore della Repubblica della Corte di Appello di Roma, Antonio Marini”. Quali storia e natura dell’AEREC ? “ L’accademia -spiega Scarabeo- nasce nel 1981 come dipartimento dell’Ente Nazionale per la Valorizzazione di Industria, Commercio e Artigianato. I suoi membri, che assommano a 1270, sono distribuiti in Europa e Stati Uniti d’America. E’ possibile attivare tramite AEREC opportunità economiche in tanti Paesi, come India, Repubblica Moldava, Bulgaria, Romania, Paesi Africani, Stati Uniti, Cina ed altri. In Costa d’Avorio l’Accademia ha realizzato un ospedale fornito di autoambulanza e punto sanitario  per nascite, visite mediche specialistiche e con medici inviati direttamente dall’Italia. Per favorire contatti tra accademici ed esigenze di business è stata costituita una commissione di affari internazionali. L’accademia si caratterizza per l’ impegno umanitario attraverso la propria organizzazione internazionale “Missione Futuro”, presieduta da Carmen Saidel e riconosciuta dal Ministero degli Esteri italiano, operante nei Paesi in via di sviluppo”.

 

Tonino Atella

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Pubblicità »

Blackberries Venafro

Scarica l’App Molise Network »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Blackberries Venafro
error: Content is protected !!