ISERNIA – Ferragosto sicuro, l’efficace azione dei Carabinieri tra controllo del territorio e prevenzione dei reati

Blackberries Venafro

ISERNIA – Anche nel fine settimana appena trascorso, caratterizzato dalla festività del Ferragosto, dove centinaia di persone si sono riversate nei luoghi di maggior richiamo turistico della provincia di Isernia, i Carabinieri sono entrati in azione per garantire sicurezza e tranquillità agli stessi vacanzieri oltre che ai cittadini che sono rimasti nei paesi di origine. Ad operare sul territorio di Isernia e di tutti i comuni della Provincia, le Stazioni ed i Nuclei Operativi e Radiomobile delle Compagnie di Isernia, Venafro e Agnone,  congiuntamente al personale del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale.

Un 20enne di Piedimonte Matese,  in provincia di Caserta, insieme ad un 18enne ed un 19enne di Venafro,  sono stati trovati in possesso di alcuni involucri contenenti sostanze stupefacenti del tipo hashish e numerose pasticche di extasy. Tutta la droga rinvenuta è stata sottoposta a sequestro,  mentre le indagini continuano per accertare se le dosi erano per uso personale o se destinate all’attività di spaccio. Per i tre intanto è scattata la denuncia per detenzione illegale di stupefacenti.

Un 27enne di Napoli ed un 28enne di Montaquila, sono stati invece sorpresi alla guida delle rispettive autovetture completamente ubriachi, mettendo così in gravissimo pericolo la circolazione stradale. Dagli accertamenti eseguiti mediante l’apparato etilometro in dotazione alle pattuglie dell’Arma, è risultato che il tasso alcolemico superava il limite previsto dall’attuale normativa. Nei loro confronti è scattata la denuncia per guida in stato di ebbrezza alcolica, il ritiro della patente di guida e il sequestro dei veicoli.

Un 22enne di origine Marocchina,  residente a Monteroduni,  è stato denunciato per attività di commercio ambulante abusiva,  in quanto veniva sorpreso mentre metteva in vendita capi di abbigliamento di varia tipologia,  in assenza delle prescritte autorizzazioni amministrative. La merce,  sulla cui provenienza sono in corso ulteriori indagini, è stata sottoposta a sequestro.

Infine, un 58enne,  vigile urbano presso un comune della Provincia, è stato denunciato per falsità materiale commesso da un pubblico ufficiale in atti pubblici.  Aveva in pratica falsificato la firma del sindaco su un documento protocollato al fine di favorire la moglie imprenditrice onde consentirle di risolvere a suo favore un contenzioso di natura civilistica relativo all’occupazione di suolo pubblico. La stessa moglie, 57enne, veniva anch’essa denunciata per  falsità materiale e truffa,  in quanto, con l’intento di aumentarne la superficie, aveva alterato un contratto relativo alla concessione di area pubblica destinata ad attività imprenditoriale turistica,  modificandone la planimetria,  nel tentativo di eludere i prescritti controlli da parte delle guardie del  Parco Nazionale D’Abruzzo, Lazio e Molise.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

PUBBLICITà »

Blackberries Venafro

Scarica l’App Molise Network »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Blackberries Venafro
error: Content is protected !!