POZZILLI – La vecchia scuola è inagibile, la nuova non ancora pronta: gli studenti della “Jovine” nelle aule del Neuromed

Blackberries Venafro

POZZILLI – La vecchia scuola è inagibile e la nuova non ancora pronta. Una situazione di empasse per gli studenti della “Jovine”, risolta grazie alla disponibilità dei vertici del Neuromed. A darne notizia è stato il primo cittadino di Pozzilli, Stefania Passarelli, che sulla sua pagina Fb ha pubblicato il seguente post:

L’I.R.C.C.S. Neuromed ospita gli studenti della Scuola Secondaria “F. Jovine” di Pozzilli. Il Presidente dell’IRCCS Neuromed il professor Erberto Melaragno, ha dato la disponibilità ad accogliere gli studenti, i professori e il personale amministrativo presso il Polo Didattico di località Camerelle. Le aule, che vengono utilizzate dal Neuromed per le attività didattiche promosse in collaborazione con l’Università ” La Sapienza” di Roma, sono state messe a disposizione a titolo gratuito e la scuola media ne usufruirà fino a quando non potrà trasferirsi nel nuovo Plesso Scolastico in fase di ultimazione. L’attuale Istituto Jovine è inagibile a causa del crollo parziale del solaio. Oggi, venerdì 28 agosto 2015, la dirigente scolastica, professoressa Maria Pia Tomassetti ha effettuato un sopralluogo nelle aule del Polo Didattico insieme agli insegnanti, al personale amministrativo, ad una delegazione di mamme dei ragazzi, al Sindaco di Pozzilli Stefania Passarelli e al consigliere delegato Carmen Ucciferri.
Laddove le istituzioni non si fanno sentire, interviene il privato. Un grazie particolare al mio Presidente anche da parte di tutti i genitori di Pozzilli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

PUBBLICITà »

Blackberries Venafro

Scarica l’App Molise Network »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Blackberries Venafro
error: Content is protected !!