ISERNIA – Colpo di scena in consiglio comunale: Brasiello ritira l’odg sul bilancio

Blackberries Venafro

ISERNIA – Colpo di scena durante il consiglio comunale di Isernia. Dopo oltre quattro ore di dibattito, in gran parte incentrato sul bilancio di previsione, il sindaco di  Brasiello, prima che si procedesse alla votazione del documento finanziario, ha ritirato l’argomento in discussione e gli altri due ancora da discutere “In virtù dell’articolo 35 del regolamento del consiglio comunale – ha dichiarato in aula Brasiello -, sentita la giunta, ritiro i punti 4, 5 e 6 iscritti all’ordine del giorno”. Immediatamente dopo, il presidente del consiglio comunale, Franco Capone, ha sciolto la seduta, che è stata aggiornata molto probabilmente a venerdì.

Un documento contabile che, come ha sottolineato Brasiello, ha subito un taglio di trasferimenti statali che si aggira intorno ai 650mila euro. “E’ stato necessario compensare – ha aggiunto – si è cercato di far fronte a queste riduzioni attraverso combattendo l’evasione fiscale e attuando il taglio delle spese. Stiamo recuperando cifre derivanti dagli incassi mai versati dalle società sportive. Veniamo fuori da due anni difficili e dobbiamo garantire servizi efficienti, perché questo è ciò che chiedono i cittadini”. Un bilancio che, dopo essere stato bocciato in commissione, è stato duramente contestato in aula dalla minoranza. Definito dal consigliere D’Apollonio “senz’anima, che non dà prospettive, né strategie economiche”. Non sono mancati gli attacchi all’amministrazione. Per Fantozzi “l’opposizione deve farla la minoranza, quindi finiamola di fare opposizione in maggioranza”. Dura anche la posizione di Mezzanotte Pallotta, che è intervenuto in rappresentanza del nuovo gruppo Per Isernia, “La situazione politica è figlia di due anni di mancanza di dialogo. Si era partiti con entusiasmo e aspettative, che sono state disilluse. Abbiamo atteso un cambiamento di marcia che non è avvenuto e per questo votiamo no a questo bilancio”. Pareri negativi anche dal Pd. Per la Scarabeo è “un bilancio a cui non è stata riservata attenzione, visto che lo votiamo a settembre. Non è stato frutto di condivisione, ma di un esecutivo superficiale”. Concetto ribadito da Bontempo: “mesi fa – ha detto – ho scritto all’amministrazione per ribadire che la programmazione non può essere sostituito da proposte individuali. Ora ci troviamo a votare un bilancio che è un illustre sconosciuto. C’è assenza di programmazione e condivisione”. Sulla stessa lunghezza d’onda la Monaco, che ha inoltre sottolineato la scarsa rilevanza data al lavoro della commissione. Di contro, Pietrangelo, Di Sanza, Galasso e Angelaccio hanno invece lanciato l’appello a non lasciare e bloccare una città già alle prese con mille criticità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Pubblicità »

Blackberries Venafro

Scarica l’App Molise Network »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Blackberries Venafro
error: Content is protected !!