CRONACA – Padre violento torturava il figlio con scariche elettriche e secchi d’acqua gelata: arrestato dai carabinieri

5x1000 Neuromed
Assicurazioni Fabrizio Siravo
Panificio Di Mambro Venafro
franchitti interiors
Blackberries Venafro

CAMPOBASSO – Per anni ha costretto il figlio, un ragazzino di appena dodici anni, a restare fuori casa e al freddo. E durante l’inverno gli tirava addosso secchi d’acqua gelata e lo torturava con scariche elettriche. Un quadro agghiacciante quello delineato dai carabinieri in  provincia di Napoli, dove hanno arrestato un algerino di 47 anni con l’accusa di maltrattamenti in famiglia. La vicenda è venuta fuori grazie alla denuncia della moglie che con i bambini si era rifugiata in Molise. La donna ha raccontato ai carabinieri di Campobasso i gravi episodi di cui lei e i figli erano vittime.  Dopo aver effettuato urgenti accertamenti, i carabinieri molisani hanno segnalato il caso alla Procura della Repubblica di Napoli Nord in quanto i fatti, che duravano da circa tre anni, si erano verificati in Campania.  La donna e i minori – ci sono anche altri due figli, più piccoli – sono stati messi al sicuro in una struttura protetta, assistiti dai servizi sociali, mentre l’uomo è nel carcere di Poggioreale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

PUBBLICITA’ »

Colacem

PUBBLICITA’ »

Scarica l’App Molise Network »

Colacem
error: Content is protected !!