CRONACA – Pazzesco: uccise il figlio di cinque anni, lei lo perdona e torna a vivere con lui

Blackberries Venafro

CRONACA – “L’ho perdonato, non era lui”. Queste le parole di Patrizia Silvestri che ha riaccolto nella loro casa di Pescara il marito Massimo Maravalle. Il 18 luglio del 2014 l’uomo, in preda a un raptus, soffocò nel sonno il loro bimbo adottivo, Maxim, di 5 anni.

“Non era lui in quel momento. Ora proviamo a ricominciare insieme”, ha detto la donna, come riporta Corriere.it. Il tecnico informatico, ritenuto incapace di intendere e di volere nel momento dell’assassinio, è attualmente in libertà vigilata, come disposto dal gip di Pescara. Due volte a settimana deve recarsi presso un Centro di salute mentale. Maravelle è tornato in libertà dopo che in una perizia clinica depositata in tribunale è stato ritenuto “non pericoloso”.

Fonte: http://notizie.virgilio.it/

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

PUBBLICITà »

Blackberries Venafro

Scarica l’App Molise Network »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Blackberries Venafro
error: Content is protected !!