VENAFRO – Mercoledì 21 ottobre la commemorazione delle vittime dei bombardamenti del 4 e 22 ottobre 1943

Blackberries Venafro

VENAFRO – Nel  72° anniversario dei bombardamenti alleati su Venafro del 4 e 22 ottobre 1943 che fecero 18 vittime civili, decine di feriti e tanta distruzione emergono testimonianze e ricordi di quei tristi avvenimenti. A riferirli sono parenti delle vittime e testimoni diretti. Nel frattempo ci si appresta alla commemorazione di mercoledì 21 ottobre (h 16,30) nella Chiesa del Carmine e quindi al Monumento ai Caduti di piazza Vittorio Veneto  da parte di comuni cittadini e parenti di coloro che morirono.

Le testimonianze di quanto accadde 72 anni orsono. “I ripetuti bombardamenti dell’ottobre ’43 su Venafro -riferiscono i superstiti di allora- intendevano colpire l’accampamento tedesco situato tra gli oliveti del Campaglione alla periferia ovest dell’abitato. Purtroppo investirono anche la popolazione civile venafrana. Cercammo  scampo  ma in un attimo fu il finimondo. Tante case e strade centrate dalle bombe e distrutte, e soprattutto molte persone colpite, corpi esanimi a terra e altri feriti. Mio marito venne colpito ad una gamba da una scheggia che portò a lungo nell’arto su consiglio dei medici. Dopo un po’ però dovette rimuoverla per evitare conseguenze. Conservo ancora a casa quella scheggia, a testimonianza di quanto accadde”.

Altri ricordi : una delle vittime venne rinvenuta scheletrita sotto le macerie sei mesi dopo. Familiari e parenti la cercarono ovunque senza trovarla ; alla fine quanto restava del suo corpo fu individuato e riportato alla luce per la definitiva tumulazione.

Altro racconto : “All’epoca non ero ancora nato -dice un uomo- ma in famiglia si diceva spesso di mio zio investito da una bomba e completamente dilaniato”. Da segnalare che tra le vittime risultano anche due coniugi di Carpinone, casualmente a Venafro per lavoro.

I nomi dei 18 morti di quelle giornate : Fernando Ottaviano, Nicandro e Mario Vaccone, Antonio Giannini, Giacinta Leva, Maria Carmela Iannacone, Bambina Policella, Giovanni Colangelo, Emilia Tagliaferro, Paolo e Lucio Andreozzi, Luigia Conte, Crescenzo Ricchiuti, Giacomina, Clara e Filomena Natale, Giuseppina Verrecchia e Michelina Testa.

Come detto,  mercoledì 21 ottobre é prevista la commemorazione dei caduti promossa da comuni cittadini e parenti dei morti di 72 anni orsono. Il programma del pomeriggio : h 16 e 30 S. Messa in suffragio nella Chiesa del Carmine officiata da Don Salvatore Rinaldi, con ricordo di quanti persero la vita e benedizione della corona di fiori ; a seguire deposizione dei fiori al Monumento ai Caduti di tutte le guerre in piazza Vittorio Veneto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

PUBBLICITà »

Blackberries Venafro

Scarica l’App Molise Network »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Blackberries Venafro
error: Content is protected !!