CAMPOBASSO – Ricorso Egam, Frattura: “Il nostro è un atto legittimo. Non ci sarà la privatizzazione dell’acqua”

Blackberries Venafro

CAMPOBASSO – “Il Tar ha rigettato l’istanza di sospensiva rispetto alla delibera che definisce e riorganizza il sistema idrico regionale, per cui l’Egam (Ente di governo dell’ambito del Molise) oggi, a tutti gli effetti, segue la legittimità di un atto di Giunta”. Così il presidente della Regione, Paolo Frattura su quanto deliberato ieri dai giudici amministrativi in merito ai ricorsi presentati da 16 Comuni relativi all’organizzazione territoriale del servizio idrico integrato e all’istituzione dell’Ente. Secondo il Governatore c’è stata una non corretta informazione riconducibile ai contenuti di una nota stampa “non so se dei legali dei ricorrenti – ha detto Frattura – o del Collegio che si è espresso”, che hanno indotto in errore diversi organi di stampa.

“Ci riserviamo – ha aggiunto durante una conferenza stampa – ogni doveroso atto da assumere rispetto a questo comunicato stampa”. Intanto si va avanti. “Confermiamo con chiarezza che la delibera di Giunta (285) è valida sotto tutti i punti di vista – ha spiegato il governatore – per cui i Comuni che non dovessero aderire, saranno commissariati”. Frattura ha anche sottolineato altri aspetti legati all’istituzione dell’Egam. “Non ci sarà alcuna privatizzazione dell’acqua” – ha detto – ricordando i contenuti di una delibera adottata all’unanimità dal Consiglio regionale nella quale è sancito che “nella proposta di statuto dell’Egam sia prescritto che la gestione del servizio idrico integrato debba avvenire attraverso una società interamente pubblica”. (Fonte: ANSA)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

PUBBLICITà »

Blackberries Venafro

Scarica l’App Molise Network »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Blackberries Venafro
error: Content is protected !!