CERRO AL VOLTURNO – L’Amministrazione Di Ianni ha incontrato la cittadinanza. Tracciato un resoconto dei primi sedici mesi di attività

pasta La Molisana
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
mama caffè bar venafro
Smaltimenti Sud

CERRO AL VOLTURNO – Si è svolto sabato 31 ottobre, nell’Aula Consiliare del Comune di Cerro, l’incontro tra la cittadinanza e l’Amministrazione Di Ianni per un resoconto sui 16 mesi di Amministrazione. Tanti i temi toccati dal Sindaco Remo Di Ianni, il quale ha aperto la seduta partendo dai lavori pubblici, tema tanto caro alla comunità. Naturalmente il primo cittadino non poteva esimersi dal parlare della piazza di San Vittorino e del centro storico del Rione Castello dando, alla platea intervenuta, delucidazioni sullo stato di avanzamento. Il primo cittadino ha parlato poi del Centro Sportivo e degli interventi in fase di partenza inerenti il costone roccioso su Via Aldo Moro. La notizia che ha destato clamore è stata la decisione, di pochi giorni fa, da parte della Regione Molise di individuare cinque aree interne del Molise che necessitano di interventi in materia di edilizia scolastica. In queste cinque aree è rientrato il Comune di Cerro al Volturno, il che vuol dire, in parole povere, abbattimento e rifacimento dell’edificio scolastico. Promessa mantenuta, dunque, da parte del sindaco, il quale in campagna elettorale aveva promesso un occhio di riguardo per la scuola, già segnata dalla perdita della direzione didattica di Cerro appannaggio di Colli e, soprattutto, ha scongiurato che il nuovo edificio si facesse fuori da Cerro come qualcuno anni fa insisteva anche in Regione, andando contro gli interessi del paese per sfizi personali. Ha fatto notare come Cerro orami si è rafforzato nella centralità dell’attività formativa e scolastica e che con il rifacente Centro Sportivo, vorrà darà un’impronta stile college americano, dove all’attività mattutina della scuola si affianchi lo sport nel pomeriggio. L’incontro si è poi spostato sulle frazioni, maggiormente bisognose di attenzione e di interventi. Ebbene, il sindaco ha annunciato importanti novità sul tratto di strada Mancini – Bivio San Giovanni, sulla frana della Strada Provinciale in agro della frazione Case, sulla strada comunale che collega Cerro centro alla frazione Valloni ormai in uno stato al limite della sicurezza e della transitabilità e sulla piazza di Valloni. Dopo di che, il dibattito si è spostato sulla questione tasse. Qui il sindaco ha voluto dare alcune importanti precisazioni spiegando come dal suo insediamento ha constatato un alto tasso di evasione nei tributi, una mancanza di coordinamento per quanto riguarda la gestione delle entrate e, cosa maggiormente importante, la necessità di perseguire, tramite riscossione coattiva, chi non paga per far si che ognuno adempia i propri obblighi, affermando che “se paghiamo tutti, paghiamo tutti di meno”. È seguita poi una analisi delle attività sociali, come il servizio Civile, le domande per le agevolazioni fiscali per le aree non metanizzate, la Sezione Primavera con un plauso al Consigliere Sara Cappello per il lavoro svolto, le Borse Lavoro che hanno dato la possibilità a cinque ragazzi di impegnarsi per il miglioramento del paese, e di contro hanno offerto un servizio di pulizia ed ordine mai visto prima, la sistemazione della biblioteca per una apertura successiva della stessa, la Borsa Lavoro attivata con l’ambito di zona di zona. Tutte cose che esistevano anche prima, ma che non si era mai sfruttata la possibilità. Da notare, infine, come l’incontro è stato amministrativo e non politico, ossia il sindaco ha evitato di aprire polemiche e discussioni da bar con la minoranza, assente ingiustificata, del quale si aspettava la presenza per un contraddittorio, sereno e senza toni alti, alla presenza dei cittadini, così come ha evitato di accusare questa o quell’altra Amministrazione. Infatti, l’attuale Amministrazione guarda al presente con un occhio al futuro, mettendo da parte ogni allusione alle passate gestioni comunali che, ormai appunto, sono passate. In linea con lo stile che lo contraddistingue, pacato e sempre al servizio dei cittadini, ha chiesto scusa se qualcosa non è stata fatta o è stata fatta male, promettendo un impegno ancora maggiore di quanto fatto fino ad ora.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail
NOTIFICA PER PUBBLICI PROCLAMI in ottemperanza alle ordinanze del TAR Molise nn. 162/2020 e 88/2021, rese nel giudizio N.R.G. 186/2020

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

NOTIFICA PER PUBBLICI PROCLAMI in ottemperanza alle ordinanze del TAR Molise nn. 162/2020 e 88/2021, rese nel giudizio N.R.G. 186/2020

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: