ISERNIA – Tangenti per ottenere lavori pubblici: attesa per la decisione del Riesame

stampa digitale pubblicità black&barry venafro
mama caffè bar venafro
pasta La Molisana
Smaltimenti Sud

ISERNIA – E’ attesa per la fine della prossima settimana la decisione del Riesame in merito alle misure scattate nei confronti dei tre indagati nell’ambito dell’Operazione Larus, del Ros, che ha portato alla luce un presunto giro di tangenti per ottenere lavori pubblici. Il gip del tribunale di Isernia Elena Quaranta non ha infatti accolto le istanze dei legali. Gianluca Giammateo, difensore dell’imprenditore Giuseppe Favellato (che nel frattempo si era dimesso dalla carica di amministratore delegato della Edilmoviter), aveva chiesto per il suo assistito la revoca dei domiciliari o in subordine una misura meno afflittiva. Una modifica del provvedimento era stata chiesta anche dai legali di Roberto Bucci (Carmine Biasiello e Daniele Razzante) e di Pasquale Carruolo (Carmine Biasiello), entrambi interdetti dai pubblici uffici per un anno. Da qui la decisione di presentare istanza al Riesame. La parola ora passa ai giudici del Tribunale delle Libertà di Campobasso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: