VENAFRO – Resta incinta e il padre la caccia di casa. Lei occupa un alloggio popolare e il giudice le dà ragione

Smaltimenti Sud
vaccino salva vita
pasta La Molisana
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
mama caffè bar venafro

VENAFRO – E’ incinta e il padre la butta fuori, lei occupa una casa popolare e finisce sotto processo. Il giudice però l’assolve: ha agito solo per necessità. Tutto accade alcuni anni fa, quando la giovane donna (nata a Venafro ma residente a Sa Pietro Infine) scopre di essere incinta del suo fidanzato, un immigrato residente a Mignano Montelungo.

Una relazione che il padre non ha mai condiviso. L’uomo davanti alla rivelazione dell’inaspettata gravidanza caccia la figlia di casa. La ragazza non sa dove andare, non sa cosa fare. Attraverso alcune amiche viene a sapere di una casa popolare libera nel comune di San Pietro Infine. Senza esitazione la giovane donna occupa l’appartamento. Arrivano i carabinieri e scatta la denuncia.

Pochi giorni fa, al termine del processo, il giudice del tribunale di Cassino non ha avuto dubbio, assolvendo l’imputata. Alla base della decisione le ragioni di necessità che avrebbero spinta la ragazza ad occupare l’abitazione popolare. Lo avrebbe fatto solo per garantire un tetto al figlio che stava nascendo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

fabrizio siravo assicurazioni
error: