ISERNIA – Pronto Soccorso vs 118, la replica del Primario Lucio Pastore: “Le scorrettezze le hanno commesse altri, non noi”

Lucio Pastore
DR 5.0 Promozione
eventi tenuta santa cristina venafro
pasta La Molisana
Maison Du Café Venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Smaltimenti Sud
DR F35 Promozione
ristorante il monsignore venafro

ISERNIA – In relazione all’articolo”Isernia-Sanità allo sbando: medici del Pronto soccorso rifiutano di prendere in carico una paziente e aggrediscono l’equipe del 118”, si precisa quanto segue:

Mai ci si è rifiutati di prendere in carico un paziente trasportato dal 118 nel nostro Pronto Soccorso. Noi accettiamo tutti i pazienti anche se il servizio di Emergenza-Urgenza territoriale non ha percorsi specifici in rapporto alle patologie e non ha la disponibilità dei posti letto nei diversi nosocomi.

Spesse volte nonostante l’intasamento del servizio, siamo costretti ad accettare pazienti in quanto non c’è una organizzazione che permetta di conoscere la disponibilità nelle diverse strutture così come avviene in altre Regioni.

Per quel che attiene il caso in questione, il 118 è stato coinvolto dalla Direzione Sanitaria Ospedaliera, in mancanza di ambulanze disponibili, per trasferire una paziente dalla Riabilitazione di Venafro alla Cardiologia di Isernia. La patologia era stata già inquadrata dai cardiologi in servizio presso l’Ospedale S.S. Rosario che ne avevano disposto il trasferimento. Il trasferimento avviene da un reparto ad un altro ed il Pronto Soccorso non è interessato.

In questa occasione, invece, il personale del 118 ha, in malo modo, scaricato la paziente su una barella del nostro servizio, pretendendo di farla passare per una urgenza da valutare e non comportandosi correttamente con  il trasferimento diretto nel reparto di competenza.

Abbiamo provveduto a trasportare noi la paziente in Cardiologia per evitare problemi alla stessa. Tuttavia, non essendo questo un intervento di emergenza ma un semplice trasferimento, non abbiamo ritenuto opportuno che venisse registrato come trasporto di emergenza.

Questi sono i fatti e non sembra che, da parte nostra, ci sia stato alcun comportamento scorretto.

Dott. Lucio Pastore

Primario Pronto Soccorso ospedale di Isernia

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

panettone artigianele natale di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone di caprio
colacem
Futuro Molise

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
panettone di caprio
colacem
panettone artigianele natale di caprio
Futuro Molise

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: