ISERNIA – Poesie, filastrocche e canti: studenti e agenti della Forestale hanno dato vita alla Festa dell’Albero

stampa digitale pubblicità black&barry venafro
vaccino salva vita
Smaltimenti Sud
mama caffè bar venafro

ISERNIA – Diverse scuole dell’infanzia e primarie della provincia di Isernia hanno celebrato la Festa dell’albero, con la partecipazione del Corpo forestale dello Stato.

I bambini hanno recitato poesie, filastrocche e cantato canzoni, presentato progetti e lavori, che avevano come oggetto l’albero. Il momento culminante della cerimonia è stato la messa a dimora di piccoli alberi, quando i “futuri cittadini” hanno preso l’impegno solenne di accudirli con cura e devozione fino a quando saranno cresciuti.

Ad alcune cerimonie erano presenti anche rappresentanze dei genitori e delle associazioni ambientaliste e con i bambini, i veri protagonisti della festa, sono stati trattati in modo semplice e diretto argomenti di strettissima attualità come i cambiamenti climatici, l’estinzione delle specie viventi, il dissesto idrogeologico, l’importanza della conservazione della natura e di un comportamento responsabile delle comunità umane nei confronti dell’ambiente.

Questa festa si è affermata per la prima volta negli Stati Uniti in conseguenza di gravi disastri naturali dovuti principalmente ai grandi disboscamenti che interessarono quei territori. Nel 1872, il Governatore dello Stato del Nebraska, Sterling Morton, decise di dedicare un giorno all’anno alla piantagione di alberi e fu chiamato Arbor day. In Europa si diffuse negli anni successivi e, in Italia la prima “Festa dell’albero” fu celebrata nel 1898 per iniziativa del Ministro della Pubblica Istruzione Guido Baccelli. In seguito fu istituzionalizzata con la “legge forestale” nel 1923.

Quest’anno la Festa dell’albero è dedicata alla lotta ai mutamenti climatici, il 2015 è infatti un anno decisivo: a dicembre nel vertice delle Nazioni Unite si dovrà definire il nuovo accordo internazionale sul clima, “l’ultima vera opportunità per salvarci” come afferma il Pontefice nell’enciclica Laudato sì.

Malgrado negli ultimi anni la celebrazione della Festa dell’albero sia andata un po’ scemando a livello nazionale, il Corpo forestale in provincia di Isernia ha deciso di proporla a molte scuole, affinché non si perda la costumanza di celebrare una festa vecchia più di cent’anni ma ancora attuale e altamente educativa, ricca di significati, che spesso i meno giovani conservano nei loro lontani ricordi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

Follie Italia Isernia
maison Du Cafè Venafro Natale
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Natale
colacem
Follie Italia Isernia

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

esco fiat lux
fabrizio siravo assicurazioni
error: