VENAFRO – Polemica sullo Sportello Diabete del SS Venafro. Operatori a casa e disagi per i malati

Smaltimenti Sud
eventi tenuta santa cristina venafro
DR 5.0 Promozione
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
DR F35 Promozione
pasta La Molisana
Maison Du Café Venafro
ristorante il monsignore venafro

VENAFRO –   E’ polemica a Venafro per il mancato rinnovo dei contratti agli operatori del centro diabetologico.  Sì, perché tra gli oltre 160 giovani operatori della Sanità regionale in questi giorni tornano a casa da disoccupati, ci sono anche loro.  Si tratta di assistenti tecnici, dietista, assistenti sociali e fisioterapisti. Insomma, “muore” il centro diabetologico dell’Ospedale di Venafro, diretto da Cantelmo, che per 5 anni ha usufruito di operatori a progetto producendo un elevato miglioramento del servizio sanitario con notevole vantaggio per la spesa regionale, grazie anche al monitoraggio dei presidi diagnostici. “Il paradosso è che il centro diabetologico di Venafro è divenuto il fiore all’occhiello del SS. Rosario, punto di riferimento e di accoglienza per migliaia di pazienti molisani e di regioni limitrofe tanto da essere addirittura oggetto di diverse tesi di laurea e decine e decine di interessamenti della stampa – lo sfogo degli operatori -. E’ logico che il disagio che si viene a creare riducendo il personale colpisce la popolazione diabetica, che purtroppo risulta in costante crescita in tutto il mondo, con conseguente ennesimo danno anche all’economia della Città. Mentre tutte le regioni europee in fase di rientro hanno trovato soluzioni per i co.co.pro. la Regione Molise sembra che voglia smantellare, a svantaggio di alcuni cittadini, ciò che ancora funziona. Come faranno i tanti anziani soli che nell’assistenza costante dello Sportello Diabete avevano un solido punto di riferimento? Eppure il personale in questione è stato selezionato tramite avviso pubblico, per titoli ed esami, indetto dalla stessa Asrem che, nelle stesse ore dello smembramento di questi uffici, ha indetto avvisi pubblici (solo per titoli) per altro personale da dedicare a missioni assai strane come ad esempio quella di verificare se l’alimentazione somministrata negli ospedali molisani è consona alle esigenze del malato: ma non è la stessa struttura sanitaria, con professionisti strapagati, che determina cosa il paziente possa mangiare e cosa no?!!”.  Certo è che dal primo dicembre giovani e anziani diabetici della provincia di Isernia e delle province limitrofe stanno vivendo incomprensibili disservizi ed è emblematica la riflessione di un utente: “noi molisani siamo gli unici in Italia costretti a difendersi dai propri amministratori regionali ”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

Futuro Molise
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone di caprio
panettone artigianele natale di caprio
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

Futuro Molise
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone di caprio
panettone artigianele natale di caprio
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: