VENAFRO – Crollo del muro di tufo al Jester Castle Club: assolti Valente, Volpe e Crolla

ristorante il monsignore venafro
sanificazione disinfezione pulizia venafro isernia
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Smaltimenti Sud
pasta La Molisana
Maison Du Café Venafro
faga gioielli venafro isernia cassino
eventi tenuta santa cristina venafro

VENAFRO – Crollo del muro di tufo al Jester Castle Club: il Tribunale di Isernia ha assolto l’architetto Franco Valente ed i coniugi Massimo Volpe e Angela Crolla (amministratori della Cps Costruzioni, la ditta che materialmente eseguì i lavori).

In precedenza (il 31 marzo scorso), lo stesso Tribunale Pentro li aveva condannati perché i lavori iniziarono “senza il deposito sismico presso l’Ufficio sismico regionale, ma solo presso lo sportello comunale”. In relazione al crollo, ossia a quello che era il vero “oggetto” del contendere, il giudice Elena Quaranta dispose l’avvio di nuovi accertamenti.

Il crollo ebbe a verificarsi nel dicembre del 2010. Ne seguì la reazione dei coniugi Lorena Mancini ed Enzo Angiolilli, titolari del “Jester’s Castel Club”, i quali chiesero l’intervento della magistratura. A cinque anni da quell’episodio è giunta la sentenza del giudice Vincenzo di Giacomo, presidente del Tribunale di Isernia: tutti assolti perché “il fatto non sussiste”.

La difesa degli imputati – sostenuta per l’architetto da suo figlio, l’avv. Mario Valente, e per l’impresa dall’avv. Fulvio Ciafrei – da sempre aveva sostenuto l’estraneità degli imputati ai fatti. Secondo i difensori degli imputati il crollo del muro sarebbe stato invece determinato dal titolare della pizzeria, poiché “come è emerso in dibattimento con tanto di prova fotografica e numerose testimonianze, il gestore aveva gettato dietro il famigerato muretto un gran quantitativo di terreno vegetale con una carriola, arrivando così a causare lo spanciamento ed il crollo del manufatto”. I “reiterati comportamenti ostruzionistici dell’uomo -secondo l’avvocato Valente-, avevano impedito una concreta vigilanza del manufatto, che ha subito la tragica sorte del crollo, salvo poi venire ricostruito a spese della cittadinanza e con il paradosso di un processo in cui il gestore aveva presentato anche il conto spese e l’architetto Valente sedeva sul banco degli imputati”.

Questo il commento a caldo dell’avv. Mario Valente: “oggi recuperiamo una verità storica che è bene che resti agli atti. Il crollo di quel muro non è stato causato dall’arch. Valente o dalla ditta, ma da di chi ha avuto anche il coraggio di chiedere i danni, salvo poi far perdere del tutto le proprie tracce assentandosi dalle ultime udienze e quindi revocando implicitamente la costituzione di parte civile. Adesso staremo a vedere cosa succederà a questa persona, che per i suoi comportamenti è stato raggiunto da tre procedimenti penali: per occupazione abusiva del cantiere, per interruzione di pubblico servizio e per abuso edilizio”.

Anche nei confronti del comune di Venafro non mancano le critiche: “Il Comune di Venafro aveva dato piena fiducia all’architetto Valente e finché tutto procedeva bene faceva vanto e sfoggio dell’opera. Dopo il crollo – continua il legale – con troppa frettolosità ha puntato il dito e voltato le spalle al professionista, arrivando persino a chiedere i danni in sede penale. Il paradosso è che se si è sfiorata la tragedia è dipeso solo da un atto, che ho definito sconsiderato, del sindaco dell’epoca, che con provvedimento monocratico (ossia senza sostegno di giunta e consiglio) aveva riaperto la rampa al pubblico mentre i lavori erano in corso e appena due giorni dopo le dimissioni dell’arch. Valente, che a tanto era arrivato stanco degli abusi dei titolari della pizzeria. In realtà l’Ente e i cittadini di Venafro oggi devono gioire per questa assoluzione, perché è stato dimostrato che il direttore dei lavori meritava la fiducia in precedenza accordata”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

panettone di caprio
panettone artigianele natale di caprio
venafro farmaciadelcorso glutenfree
faga gioielli venafro isernia cassino
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

venafro farmaciadelcorso glutenfree
panettone artigianele natale di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone di caprio
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: