ISERNIA – Il teatro di Sabino D’Acunto all’Archivio di Stato del capoluogo Pentro

Smaltimenti Sud
mama caffè bar venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
vaccino salva vita

ISERNIA – Attori isernini ad interpretare in maniera magistrale brani del suo teatro e studiosi ed esperti a dire della sua produzione letteraria, soprattutto in vernacolo isernino. Così in sintesi quanto avvenuto all’Archivio di Stato di Isernia dove si è recitato, parlato e discusso della produzione letteraria, dei contenuti e del teatro di Sabino d’Acunto, autore pentro tra i più rinomati ed apprezzati subito dopo Viti e tant’altri. Presente la compagna, sig.ra Adelaide, dettasi in chiusura di serata “soddisfatta e grata di quanto fatto da tutti in suo nome, ma prima ancora appagata di aver dato alle stampe l‘ultima opera sin’ora inedita di Sabino, intervento col quale posso ritenermi soddisfatta di aver esaudito ogni suo desiderio in campo letterario”, attori locali e letterati hanno riproposto, approfondito ed esaminata la vasta produzione in vernacolo dell’autore isernino, “auspicandone il definitivo decollo oltre i confini regionali giusto lo spessore e la valenza degli scritti in vernacolo e del teatro del d’Acunto”, stando alle affermazioni dell’esperta in dialettologia, dott.ssa Varanese. In chiusura il letterato ed attento osservatore del dialetto isernino, Giambattista Faralli, è entrato nel merito del vernacolo pentro invitando gli autori isernini contemporanei ad una più rigorosa attenzione in materia di sistemi e scrittura in vernacolo al fine di consentirne la più idonea lettura ed interpretazione da parte di tutti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

Follie Italia Isernia
colacem
maison Du Cafè Venafro Natale

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

Follie Italia Isernia
colacem
maison Du Cafè Venafro Natale

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

esco fiat lux
fabrizio siravo assicurazioni
error: