SANITÀ – Seduta di fuoco in Consiglio regionale, si torna a discutere di riordino

mama caffè bar venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
vaccino salva vita
Smaltimenti Sud

CAMPOBASSO – “Nel piano sanitario regionale non c’è alcun riferimento all’accordo Stato-Regioni per programmi e piani diabetologici”. L’allarme arriva dalla Fand (Associazione Italiana Diabetici) e dalle associazioni dei diabetici di Campobasso, Isernia e Venafro.
“Le eccellenze regionali sono state sminuite e le problematiche dei pazienti ignorate“, denunciano. Perfino il progetto pilota “Sportello Diabete”, in linea con le direttive nazionali socio-psico-sanitarie, che funzionava in maniera efficiente sia su Isernia che su Venafro, anziché essere esteso a tutto il Molise, così come dovuto, è stato sospeso.
Quale diabetologia è stata riservata al Molise? Come saranno considerati e assistiti i 23.000 diabetici molisani? Quale prevenzione è prevista per la malattia, in notevole e costante crescita, e per le conseguenti complicanze?”, si domanda e chiede, a chi di dovere, la Fand.
Domani mattina le stesse associazioni e gli operatori del settore saranno presenti a Campobasso, presso Palazzo Moffa, a testimonianza dei vari disagi creati da una politica sanitaria e sociale, affermano: “senza orientamento e lontana dalla malattia diabetica”.
All’assise monotematica sui Piani Sanitari regionali  si presenterà anche il Forum della Salute pubblica che porterà all’attenzione del Consiglio regionale un documento, votato all’unanimità, di “Controproposta di Riordino della Sanità”. 
A Palazzo Moffa, si preannuncia dunque una giornata di fuoco.
Tanto da indurre il presidente del Consiglio, Vincenzo Cotugno, a dettare le regole della seduta: “La decisione della Conferenza dei Capigruppo, in linea con le norme del regolamento del Consiglio regionale, non contempla la possibilità di interventi al di fuori dei membri dell’Assemblea legislativa regionale e quindi – afferma – l’impossibilità di eventuali audizioni mentre sono in corso di svolgimento i lavori dell’aula.
Nel contempo sottolineo la possibilità da parte dei Comitati spontanei di far pervenire, ove lo ritenessero necessario, documenti e/o suggerimenti prima dell’inizio dei lavori consiliari. Infine ricordo a tutti i cittadini la facoltà di poter seguire i lavori del Consiglio attraverso la diretta streaming, considerando l’esigua disponibilità di posti all’interno dell’aula consiliare che non consentirà l’accesso ad un numero superiore di persone”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Natale
Follie Italia Isernia
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Natale
colacem
Follie Italia Isernia

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

esco fiat lux
fabrizio siravo assicurazioni
error: