SANITA’ – Una partita per il futuro del centrosinistra

mama caffè bar venafro
Smaltimenti Sud
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
vaccino salva vita

CAMPOBASSO – Probabilmente è l’ultimissima partita, una bella senza appelli, quella di domani in Consiglio regionale. Qui il governatore Frattura e la sua Giunta illustreranno il futuro della sanità locale e quindi i collegati Piani operativi sul territorio. Un appuntamento da tutto esaurito a palazzo Moffa dove hanno preannunciato il loro arrivo da ogni parte della regione, Associazioni, Forum a difesa della salute pubblica, sindacati, gente comune, ordini professionali e quanti girano intorno al pianeta sanità. Come da intesa tutti avranno la facoltà di intervenire, tant’è che l’assemblea consiliare si fermerà per dare voce a quanti  propongono idee nuove, programmi diversi da quelli redatti dal presidente Di Laura Frattura con l’obiettivo di aprire un dibattito più a largo raggio sulle problematiche di settore e perciò di analizzare meglio i tempi di definizione degli stessi Piani. Una partita delicatissima dove alcuni degli attori in campo appartengono al centrosinistra pronti a rompere con il passato e soprattutto con il presente pur di affermare che la sanità deve rimanere pubblica e deve rispettare quegli standard di sicurezza, di affidabilità e di assistenza al cittadino con una riformulazione più efficiente degli ospedali dove al momento le criticità sono enormi. Uno stop molto aspro imposto alla marcia del governatore Frattura in queste ore arriva anche dal senatore Roberto Ruta. Il parlamentare campobassano ha suggerito di rallentare o fermare quella sorta di corsa a cronometro sulla verifica e approvazione del nuovo sistema sanitario e quindi dei Piani operativi. Prima di mettere un punto fermo in Consiglio regionale sul riordino sanitario, per il sen. Ruta sarebbe il caso procedere ad un approfondimento delle tematiche contestate dagli operatori di settore, ritenendo, tra l’altro, indispensabile un confronto serrato ed allargato per riformulare una piattaforma operativa più conforme a quelle che sono le istanze del territorio e delle sue rappresentanze professionali e civiche. Un bel rompicapo per il presidente della giunta che mentre da tempo è intento a rimodellare il sistema, soprattutto gli ospedali e il privato con tagli e accorpamenti annullando i doppioni con evidenti riduzioni di spesa, dall’altra nello stesso centrosinistra, alzando la bandiera politica dello stesso partito o della coalizione, ci sono quelli che vorrebbero rimettere tutto in discussione riportando evidentemente la partita più sul piano politico che su quello pratico della risoluzione del problema. Domani quindi una giornata campale da cui usciranno probabilmente molte sorprese.

Aldo Ciaramella

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
Follie Italia Isernia
maison Du Cafè Venafro Natale

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Natale
colacem
Follie Italia Isernia

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

fabrizio siravo assicurazioni
esco fiat lux
error: