SCUOLA – “Basta compiti a casa”, sono inutili, suscitano odio per la cultura, ledono il diritto al riposo

vaccino salva vita
Smaltimenti Sud
mama caffè bar venafro
pasta La Molisana
stampa digitale pubblicità black&barry venafro

SCUOLA – Sul web c’è un dirigente scolastico che combatte il fenomeno dei troppi compiti a casa: ha creato il ‘regolacompiti’ on line, un decalogo rivolto ai docenti.

Il preside si chiama Maurizio Parodi, e non è nuovo a “crociate” su questo tema: ha infatti scritto ”Basta compiti! Non è così che si impara” e ”Gli adulti sono bambini andati a male”.

Da qualche settimana ha ‘postato’ una serie di contenuti nella pagina internet “Basta compiti”, con annessa Campagna on line di raccolta firme che ha già registrato quasi 6.500 firme.

Il titolo, suggerito da una collega, “pensavo fosse ‘inelegante’ – spiega Parodi – dato che riprende quello di un mio libro, ma un amico mi ha fatto notare che eventuali (stupide e maligne) insinuazioni si potrebbero dare comunque, a prescindere dal nome; perciò: ‘Basta compiti!’ sia. Confido nella collaborazione di tutti coloro che si sono già ‘espressi’, i cui nomi riporterò trai componenti-fondatori”.

L’iniziativa, che si rivolge principalmente ai corsi di studi della scuola dell’obbligo, è stata rilanciata il 31 gennaio dall’Adnkronos. Che ha intervestato il ds: “Tutti i docenti e molti dei genitori – spiega Parodi – obiettano: ‘I compiti sono necessari: l’importante è non darne troppi’, non ho mai incontrato un docente che dichiarasse di assegnare, volutamente ”troppi compiti” (eppure gli studenti ne sono sommersi). Ho pensato di elaborare la seguente proposta di ”regolamentazione” (che potrebbe integrare il PTOF, il ”Regolamento di istituto” o il ”Patto di corresponsabilità”) da sottoporre a docenti, dirigenti, rappresentanti dei genitori, presidenti dei Consigli di istituto…, proprio per ‘aiutare’ le scuole a non darne ‘troppi'”.

Parodi ricorda che”nessuna norma impone l’assegnazione dei compiti a casa (in altri Paesi è addirittura vietato), e le sole occasioni nelle quali il Ministero si è occupato dei compiti è stato per raccomandare di non assegnarli nel fine settimana e durante le vacanze”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: