VENAFRO – Tutte le forze dell’ordine presenti ma non la Polizia di Stato

Smaltimenti Sud
eventi tenuta santa cristina venafro
Maison Du Café Venafro
ristorante il monsignore venafro
DR F35 Promozione
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
pasta La Molisana
DR 5.0 Promozione

VENAFRO – Un fatto inspiegabile, più volte riportato in cronaca e che resta un mistero per i non addetti ai lavori, mass media compresi. A Venafro, quarto centro del Molise per densità demografica e consistenza socio/economica, città attraversata quotidianamente da intenso traffico interregionale stimato su migliaia di transiti al giorno, con un nucleo industriale nelle immediate vicinanze, porta occidentale della regione a confine con regioni quali Campania e Lazio, ossia un complesso di riscontri di assoluta incidenza, a Venafro -si diceva- sono presenti tutte le forze dell’ordine -dall’Arma alla Finanza, dal Corpo Forestale a quelle prettamente locali come i Vigili Urbani- meno che la Polizia di Stato. E’ stata anche realizzata anni addietro l’accogliente e funzionale cittadella militare alla periferia est lungo via Maiella, ma per ospitarvi unicamente Guardia di Finanza e Carabinieri. Di conseguenza alla Polizia di Stato, data la predetta importanza del territorio venafrano che va appunto tutelato ed osservato con l’attenzione e l’accortezza dovute, tocca arrivare ogni mattina da Isernia con propri uomini e mezzi, per rientrare nel capoluogo pentro a fine turno. Premessa l’importanza dell’azione di controllo e prevenzione a 360° soprattutto in tempi a dir poco difficili e delicati che si stanno vivendo tanto a livello nazionale che locale, chiarito che l’opera delle forze dell’ordine oggi presenti stabilmente a Venafro è senz’altro valida e fruttuosa sotto l’aspetto della sicurezza e della tranquillità del cittadino, e puntualizzato altresì che non è intenzione di alcuno di militarizzare a tutto tondo la città al confine ovest del Molise, tanti residenti del territorio venafrano sono comunque del parere che chiudere il biscotto della prevenzione e tutela accogliendo anche la Polizia di Stato sarebbe utile, opportuno e vantaggioso. Dove ospitare a Venafro la nuova forza dell’ordine senza oneri eccedenti? Ci sarebbe solo l’imbarazzo della scelta! Tra le tante possibilità, fermo restando la necessità di concordare il tutto con l’Arsem Molise che è proprietaria dell’immobile ma da tempo immemorabile non lo utilizza, ci sarebbe l’ex ospedale SS Rosario, struttura ampia, con vasti spazi circostanti e situata a ridosso della Colonia Giulia, ossia coi requisiti giusti per ospitare quanto meno un distaccamento della Polstrada con uffici annessi. L’approdo della Polizia di Stato a Venafro comporterebbe oneri a carico dello Stato per cui non è il caso? No, la gente di Venafro non concorda affatto nel merito, nella considerazione che l’arrivo quotidiano di mezzi ed uomini della Polizia da Isernia, e loro rientro a fine turno di lavoro, rappresenta uscite finanziarie più che consistenti, spese che verrebbero meno una volta ufficializzata la presenza del Corpo militare a Venafro. In conclusione, e lasciando ai settori preposti l’analisi dettagliata dell’intera questione, è tempo -la pensa così la gran parte dei venafrani- di considerare in maniera concreta l’atterraggio della Polizia di Stato a Venafro al fine di garantire il massimo della tutela, della prevenzione e della sicurezza alle collettività sia della città che dei centri limitrofi.

Tonino Atella

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
Futuro Molise
colacem
panettone di caprio
panettone artigianele natale di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
panettone artigianele natale di caprio
colacem
panettone di caprio
Futuro Molise

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: