RIFIUTI – “Il Molise come Fontamara, noi cosa stiamo facendo?” Le riflessioni di un lettore

stampa digitale pubblicità black&barry venafro
ristorante il monsignore venafro
pasta La Molisana
faga gioielli venafro isernia cassino
Maison Du Café Venafro
sanificazione disinfezione pulizia venafro isernia
eventi tenuta santa cristina venafro
Smaltimenti Sud

VENAFRO – “Il Molise come Fontamara di Ignazio Silone. Che vergogna! Nel Terzo Millennio, nella nostra Regione Molise, regna il CAOS sovrano, sotto diverse forme”. Ad affermarlo è un nostro lettore che, in una nota, prova ad analizzare la situazione ambientale nella nostra regione.
“La Regione Abruzzo – scrive – ha costruito una discarica deposito a Montalto, Frazione di Rionero Sannitico, lì dove scaricavano tutti i Comuni del Parco, a noi come Comuni contigui molisani non ci dettero alcuna possibilità di accesso. A nulla servì – racconta – la perpetrata protesta dei cittadini di Rionero e Montalto  per la diffusione di fumi notturni in aria (qualcuno sospettò diossina) e liquami nauseabondi, che fuoriuscivano da rifiuti compostati, i quali riversavano nel torrente Vandrella. Cominciarono a proliferare casi di tumori. La forza burocratica impose “deve restare”.
Mi domando: come si fa a parlare di Venafro Città dell’olio, elogiando le sue qualità organolettiche, in un contesto inquinato. Rendono più i rifiuti che l’olio. La piana di Venafro è interessata dal termovalorizzatore di Pozzilli; quel che rimane delle fabbriche della zona industriale, il Cementificio. Fortuna è, la sfumata centrale Turbogas. Il surriscaldamento dell’aria giorni fa – continua il cittadino molisano – mostrava una cappa color viola su tutta la pianura, stagnante per diversi giorni. Dove sono andati a finire i vigneti di Venafro; e gli orti, dai quali degustavamo eccelse verdure di ogni tipo, che fine hanno fatto? Era post atomica? Mi chiedo, questi scenari sono visibili e tangibili, a tutti i cittadini, soffrono, si ammalano, ma nessuno fa niente. Si crucciano le spalle con rassegnazione. Ma, quando ai Fontamaresi volevano estorcere  l’acqua per 5 lustri, reagirono e impedirono il misfatto. Noi cosa stiamo facendo. Il nostro Molise vogliono annetterlo – conclude, indignato – alla terra dei fuochi?”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

panettone artigianele natale di caprio
colacem
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone di caprio
venafro farmaciadelcorso glutenfree

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

venafro farmaciadelcorso glutenfree
panettone di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone artigianele natale di caprio
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: