STORIE – Dopo un grave incidente stradale si ritrovano, emozionante incontro

stampa digitale pubblicità black&barry venafro
pasta La Molisana
mama caffè bar venafro
Smaltimenti Sud

COLLI AL VOLTURNO – Si ritrovano a 20 anni di distanza e ne viene fuori una storia dai contorni deamicisiani, da libro “Cuore”. E’ quella che vede protagonisti due medici, uno molisano e l’altro abruzzese, col primo nelle vesti di soccorritore e l’altro in quelle di persona soccorsa dopo un grave incidente stradale avvenuto in territorio abruzzese 20 anni orsono. Attori della vicenda l’abruzzese di Pettorano sul Gizio, Michele Suffoletta, all’epoca dei fatti accaduti l’11 agosto del 1996, ossia 20 anni orsono, medico del pronto soccorso dell’ospedale di Sulmona, ed il collese Pietro Campellone, dermatologo. Questi nell’estate di vent’anni orsono era diretto in auto verso Pescara quando all’altezza del bivio di Pettorano sul Gizio rallenta la propria marcia fermandosi del tutto per un incidente poco più avanti sulla statale. Il professionista molisano scende dall’auto e si avvicina a piedi al luogo del sinistro per avvedersi dell’accaduto ed eventualmente soccorrere feriti o persone in difficoltà. Vede così il conducente della vettura sinistrata sanguinante ed imprigionato tra le lamiere contorte a seguito dell’urto dell’auto contro il muro a lato della strada. Il dermatologo molisano non indugia un attimo, torna di corsa alla propria auto, prende la borsa professionale di medico e torna dal ferito per soccorrerlo. Il collega abruzzese, sanguinante, presenta la pressione quasi a zero, per cui il molisano gli pratica una iniezione endovena per evitare il collasso e ripristinare la pressione nei limiti. Il malcapitato riprende conoscenza e parla col suo casuale soccorritore, informandolo di essere medico e di rientrare dal turno di guardia medica notturna dall’Ospedale di Sulmona. Nel frattempo arrivano soccorsi ed autoambulanza ed il ferito viene trasferito al più vicino ospedale per le cure del caso. Storia finita lì, fortunatamente a lieto fine? No, c’è un secondo tempo del film, decisamente più bello come il primo! Trascorrono 20 anni e il 26 gennaio scorso Pietro Campellone è a pranzo con colleghi medici a Sulmona. Nel corso della tavolata, come solitamente avviene, si parla di tutto ed il molisano di Colli a Volturno racconta dell’episodio avvenuto in zona l’11 agosto del 1996. Tra i commensali c’è un professionista che ricorda esattamente quanto esposto dal molisano, riferisce nome e cognome del medico abruzzese soccorso e senza perder tempo contatta Michele Suffoletta invitandolo a raggiungere il ristorante per incontrare colui che l’aveva soccorso e salvato 20 anni prima. Pochissimi minuti ed il Suffoletta è sulla porta del ristorante. Pietro e Michele si guardano da lontano, si riconoscono e dopo pochi minuti tra la commozione generale sono stretti l’uno all’altro in un abbraccio fortissimo. I due sono emozionati a loro volta, si sorridono e la commozione di entrambi é tale che per lunghi attimi non riescono a pronunciare parola. “Come stai?”, chiede alla fine un emozionatissimo Campellone al collega che ha rincontrato a distanza di due decenni. “Bene, grazie, e lo devo innanzitutto a te. Ti sono immensamente riconoscente per quanto facesti 20 anni addietro. Rimasi diversi giorni in coma dopo l’incidente, due anni orsono ho subito l’ennesima operazione all’anca, ma adesso per fortuna sto qui a raccontare il tutto”. E un fragoroso applauso dei commensali accompagnò quell’intenso scambio di battute ed impressioni tra i due medici, felicissimi di ritrovarsi a distanza di tanto tempo. Storia assai significativa e  dal finale decisamente bello.

Tonino Atella

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail
NOTIFICA PER PUBBLICI PROCLAMI in ottemperanza alle ordinanze del TAR Molise nn. 162/2020 e 88/2021, rese nel giudizio N.R.G. 186/2020

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

NOTIFICA PER PUBBLICI PROCLAMI in ottemperanza alle ordinanze del TAR Molise nn. 162/2020 e 88/2021, rese nel giudizio N.R.G. 186/2020

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: