VENAFRO – Negano la logopedia al figlio disabile, papà scrive a Frattura

pasta La Molisana
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
mama caffè bar venafro
vaccino salva vita
Smaltimenti Sud

SANITA’ – Non si possono più prescrivere terapie logopedistiche, neanche per i bambini disabili. Ad annunciarlo, ad un padre di Pozzilli, è stata la Asl che ha, di recente, ricevuto queste nuove disposizioni. All’uomo, recatosi di persona presso l’azienda sanitaria per continuare la terapia del figlio, sarebbe stato riferito che la stessa prestazione poteva essere prescritta presso un centro di riabilitazione di Isernia. La struttura del capoluogo però, ha saputo, non accetta nuove prenotazioni per sovraccarico di utenza. Per coloro che non volessero aspettare l’assunzione di 10 nuovi logopedisti su Venafro e Isernia – gli è stato successivamente riferito – possono, in alternativa, andare fuori regione, a Castel di Sangro. “Qualora tutto questo risulti vero – si legge nella lettera indirizzata dall’uomo al presidente della Regione Paolo di Laura Frattura – mi chiedo come mai, nonostante la temporaneità riferita del centro di Venafro (che si occuperà ancora per poco del servizio) si sia protratta per diversi anni, questi anni non sono stati sufficienti a provvedere ad istituire lo stesso servizio presso la Asl o a definirlo in un’altra struttura, evitando la sospensione che sta per verificarsi e che, chissà quanto tempo durerà. Ma ciò che più mi preme – continua il papà – è chiederle se non sia più opportuno prorogare la provvisorietà fintanto non si concretizzi la paventata assunzione di nuovi logopedisti, evitando – conclude con amarezza- ulteriori disagi a chi ne ha già di suoi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: