CRONACA – Truffe, fa tappa in chiesa la campagna d’informazione dell’Arma

Smaltimenti Sud
ristorante il monsignore venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Banca di credito cooperativo Isernia
eventi tenuta santa cristina venafro
pasta La Molisana

ISERNIA – I carabinieri del Comando Provinciale di Isernia hanno ulteriormente incrementato le attività di monitoraggio e contrasto al fenomeno delle truffe, che sempre più spesso vedono quali vittime persone anziane che vengono facilmente raggirate.  A breve l’Arma, di intesa con la Curia, inizierà un ciclo di incontri anche presso le parrocchie, proprio per mettere in guardia tutti i cittadini.  
Dall’inizio dell’anno sono già tredici le persone denunciate dai carabinieri in provincia di Isernia, autori di truffe di vario genere. Ma per prevenire più efficacemente il fenomeno l’Arma, ha predisposto una serie di suggerimenti e consigli pratici proprio per evitare di essere raggirati, attraverso un vademecum che può essere da validissimo supporto per le persone anziane in particolare, ma anche per tutti gli onesti cittadini in generale.

Come difendersi dalle truffe:

Di norma i truffatori agiscono in coppia. Cercano di entrare nel vostro appartamento con un pretesto. Uno dei due vi parla con insistenza, mentre l’altro, inosservato perlustra le stanze del vostro appartamento. Usano modi e toni gentili e affabili, ma decisi.

 Non isolatevi. Se vivete da soli non trasformate la vostra casa in una prigione, ma fate sì che resti un luogo dove vivere in sicurezza e serenità. Se vi trovate in una situazione di emergenza anche dubbia, non esitate a chiamare il 112, con la certezza di ottenere una risposta e qualche consiglio sulla vostra sicurezza.

LE TRUFFE PIU’ RICORRENTI

Il finto carabiniere. Se dovesse suonare alla porta una persona con l’uniforme prima di aprire contattate il 112. Chi vi risponderà sarà lieto di dirvi se la persona alla porta appartiene o meno alle forze dell’ordine. I malviventi nel presentarsi non mostrano distintivi, cercano di introdursi in casa per controlli.
Un malfattore per telefono si finge carabiniere e comunica problemi di giustizia per un familiare. Il complice fingendosi avvocato e/o carabiniere si presenta a casa della vittima per ritirare il denaro.
Sempre in coppia, un falso carabiniere e un falso dipendente comunale si presentano in casa con la scusa di dover effettuare dei controlli e poi asportano denaro e oggetti preziosi.

Venditori e consegne a domicilio. Alcuni venditori a domicilio affermano di essere dipendenti di aziende o enti pubblici molto noti, invece cerano di vendervi a caro prezzo oggetti di scarso valore e bassissima qualità, senza alcuna garanzia. se qualcuno vuole consegnarvi un telegramma o altra corrispondenza e vi chiede di firmare una ricevuta, se non riconoscete nella persona il solito postino aprite la porta lasciando la catenella inserita per farvi passare quanto deve consegnare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
panettone artigianele natale di caprio
Futuro Molise
panettone di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
Maison Du Café Venafro

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

panettone artigianele natale di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone di caprio
Maison Du Café Venafro
colacem
Futuro Molise

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: