SANITA’ – Consiglio comunale boccia mozione a difesa del Cardarelli, rabbia tra i Comitati

mama caffè bar venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
pasta La Molisana
vaccino salva vita
Smaltimenti Sud

CAMPOBASSO – Il Consiglio comunale di Campobasso ha bocciato la mozione a difesa della Sanità pubblica e dell’ospedale Cardarelli. Notizia questa che, dopo essere circolata rapidamente, ha destato non poco scalpore.
Delusione e rabbia è stata espressa dai promotori del Forum per la difesa della Sanità pubblica e del Comitato pro Cardarelli: “Aspettiamo di conoscere i nomi dei votanti ed anche quelli degli assenti. Vogliamo sapere chi sono i rappresentanti eletti da noi tutti che non difendono la costituzione e la sanità pubblica”. Intanto martedì 8 marzo, a partire dalle ore 10.00, il Forum ha già indetto un nuovo presidio, nel piazzale antistante il Consiglio Regionale in via IV Novembre a Campobasso. “Vigileremo, come già avvenuto lo scorso martedì, sui lavori del Consiglio Regionale, al quale rinnoviamo l’appello a non modificare la Legge Sanitaria Regionale prima che sia reso noto il Piano Operativo di Riordino altrimenti imposto dall’alto, senza alcuna possibilità di controllo democratico da parte del consiglieri regionali. Il Consiglio Regionale – ricordano dall’associazione di operatori sanitari e cittadini comuni- è stato democraticamente eletto in rappresentanza dei cittadini sulla base di programmi che non prevedevano la privatizzazione della Sanità Regionale. Il Presidio è quindi un monito rivolto ai consiglieri a rispettare il Patto elettorale sancito con gli elettori, che conteneva l’impegno a difendere il diritto alla salute, garantito dalla Costituzione ed effettivamente esigibile soltanto dalla sanità pubblica che garantisce l’universalità delle cure“.
In occasione dello stesso Consiglio regionale, dalle ore 10.30 alle ore 13.30 e dalle ore 16.00 alle ore 17.00, le segreterie FP-CGIL, CISL FP, UIL FPL, FIALS Confsal FSI indicono una assemblea generale di tutto il personale ASREM a cui aderirà lo stesso Forum.
Dal 2 luglio 2015 ad oggi nulla è cambiato – affermano i sindacati – alla data odierna, quanto denunciato nel corso di tutte le riunioni e gli incontri avuti a tutti i livelli istituzionali e amministrativi non ha avuto alcun riscontro, permangono le stesse problematiche relative alle situazioni lavorative dei dipendenti dell’Asrem, aggravate dalla mancata riorganizzazione del sistema sanitario regionale“.
L’appuntamento dunque per ribadire lo stato di agitazione permanente dei lavoratori del settore, a causa della carenza di personale in assenza dello sblocco del turn- over e di una riorganizzazione delle prestazioni lavorative.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: