VENAFRO – Come eravamo…fanciulli in bici “scassate” e carretti dell’epoca, in dialetto “I’ trainell’ “

Smaltimenti Sud
pasta La Molisana
mama caffè bar venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
vaccino salva vita

RICORDI – Trovare foto d’epoca, o tirarle causalmente fuori ingiallite ed anche un po’ rovinate da qualche cassetto che non si apriva da anni, può riservare sorprese bellissime e che nemmeno si immaginavano. E’ quanto accaduto ad un fotoamatore di Venafro che per caso ha rinvenuto una foto in bianco e nero risalente all’immediato secondo dopoguerra e che, come si può notare osservando la foto stessa gentilmente concessa dal suo proprietario perché venisse pubblicata, ritrae l’attuale piazza D’Acquisto (il piazzale antistante l’ufficio postale) com’era nel 1955, quando cioè nella zona c’era una sola casa privata in costruzione (impiegò due anni per realizzarla l’impresa edile venafrana del tempo dei Fratelli Nicandro ed Antonio Senerchia per conto del committente Alessandro Atella, commerciante) e nulla più! All’epoca in zona, e la foto lo dimostra, ancora non venivano costruite né le Poste né il cosiddetto “Grattacielo” di Venafro né tutto il resto, mentre -e questo è un dato importantissimo- era stata appena aperta la strada carrabile per Conca Casale in sostituzione dell’antica mulattiera del Campaglione. La nuova arteria per il piccolo Comune collinare é visibile sulla sinistra della foto, ovviamente non ancora asfaltata ma di sterrato bianco, e sulla destra l’altra carrabile bianca, l’attuale via Maiella. Lo scatto, come detto, risale al 1955 per cui su piazza e strade nessun mezzo su gomma in circolazione (all’epoca assai rari …), ma solo un fanciullo in sella alla propria bici su via Maiella e sulla destra della stessa strada i carretti dell’epoca, in dialetto “ l’ trainell’ “, ferme con le “sdanghe“ in alto -i bracci di legno cui venivano legati gli animali per tirarle- dinanzi all’allora Masseria di Cotugno. Una foto bellissima ed assai suggestiva che riporta indietro nel tempo, lasciando immaginare com’erano e come vivevano coloro che ci hanno preceduto.

Tonino Atella

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Natale
colacem
Follie Italia Isernia

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Natale
Follie Italia Isernia
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

fabrizio siravo assicurazioni
esco fiat lux
error: