POLITICA – Consorzio per lo Sviluppo Industriale Isernia-Venafro, Scarabeo si rivolge all’Anac

eventi tenuta santa cristina venafro
sanificazione disinfezione pulizia venafro isernia
pasta La Molisana
Smaltimenti Sud
ristorante il monsignore venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Maison Du Café Venafro
faga gioielli venafro isernia cassino

VENAFRO – Il consigliere regionale Massimiliano Scarabeo ha inviato formale segnalazione alla Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC) in relazione alla nomina e successiva riconferma, lo scorso 14 marzo, del sindaco Stefania Passarelli a Commissario Straordinario del Consorzio per lo Sviluppo Industriale Isernia-Venafro.
Il presidente della Regione, Paolo di Laura Frattura, l’ha designata nuovamente all’incarico, basando la legittimità di tale nomina sulle autodichiarazioni di insussistenza di condizioni di inconferibilità ed incompatibilità, nonché di assenza di conflitto di interessi rese dalla stessa amministratrice.
Non è dello stesso avviso però il consigliere Scarabeo che spiega: “Passarelli è dipendente di uno dei clienti del Consorzio.”
Secondo quanto stabilito dal Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione ai sensi e per gli effetti della legge 190/12, integrato (per espressa previsione dello stesso Consorzio) dalle norme contenute nel Codice Etico, adottato in data 18 dicembre 2015 ed entrato in vigore il giorno successivo, all’art. 15 intitolato “Conflitto di interessi” si è previsto l’obbligo di evitare qualunque situazione di conflitto di interesse tra attività economiche personali e mansioni ricoperte nel Consorzio, idonee ad intaccare l’indipendenza nel giudizio di scelta ed amministrazione dello stesso.
A tal fine è stato espressamente previsto che si pone come una chiara ipotesi di incompatibilità la circostanza di “svolgere una funzione di vertice ed avere interessi economici con fornitori, clienti o concorrenti (…) e curare i rapporti con fornitori e con clienti e svolgere attività lavorativa presso gli stessi”.
Ritengo, sulla base della normativa nazionale vigente e degli atti del Consorzio adottati in attuazione della stessa, che vi sia una possibile situazione – afferma il consigliere – di incompatibilità  e conflitto di interessi in relazione alla citata nomina. Ho chiesto pertanto all’ANAC di valutare la fondatezza o meno delle mie perplessità. Ritengo doveroso, quale organo politico di questa Regione, non sottovalutare alcuna ipotesi che – anche solo astrattamente – possa essere idonea a pregiudicare le ragioni di imparzialità, trasparenza e buon andamento che devono necessariamente – conclude Scarabeo – improntare l’agere pubblico”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
colacem
venafro farmaciadelcorso glutenfree
panettone di caprio
panettone artigianele natale di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
venafro farmaciadelcorso glutenfree
panettone artigianele natale di caprio
panettone di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: